Zanardi, il San Raffaele: “miglioramenti significativi”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Alex Zanardi “ha risposto con miglioramenti clinici significativi” dopo “un periodo durante il quale è stato sottoposto a cure intensive in seguito al ricovero del 24 luglio” al San Raffaele e “per questa ragione attualmente è assistito e trattato con cure semi intensive presso l’Unità Operativa di Neurorianimazione, diretta dal professor Luigi Beretta“. Lo rende noto lo stesso ospedale di Milano, con un aggiornamento sulle condizioni del campione paralimpico, sempre ricoverato nel reparto di terapia intensiva neurologica, a due mesi dal tragico incidente che lo ha visto coinvolto.

Zanardi era stato ricoverato lo scorso 19 giugno al policlinico di Siena in seguito all’incidente in cui ha sbattuto con la propria handbike contro il tir di Mario Ciacci, mentre percorreva la statale 146, tra Pienza e San Quirico d’Orcia, per la staffetta di “Obiettivo3” per beneficenza. Lo scorso 21 luglio, dopo il risveglio dal coma farmacologico, il campione paralimpico è stato trasferito nel lecchese nel centro di riabilitazione funzionale di Villa Beretta dell’ospedale Valduce. Successivamente era stato ricoverato nel reparto di terapia intensiva dell’ospedale San Raffaele di Milano dopo un aggravamento delle condizioni cliniche e sottoposto a una nuova operazione. Quindi sono finalmente arrivate buone notizie dopo settimane di silenzio, in cui i molti tifosi di Zanardi hanno continuato a sperare in miglioramenti per l’ex campione Formula uno classe ’66.

  •   
  •  
  •  
  •