Zanardi, il presidente del Cip: “Sta lottando al massimo”

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Alex Zanardi sta continuando la sua battaglia personale per restare aggrappato alla vita, dopo il tragico incidente che l’ha visto coinvolto il 19 Giugno, durante la staffetta di “Obiettivo3“. L’ex pilota di Formula 1 si è andato a schiantare con la sua handbike contro un tir, provocandosi la frattura delle ossa facciali. Ricoverato all’ospedale di Siena inizialmente, ora si trova al San Raffaele di Milano, nella terapia intensiva neurologica. Dopo settimane di costanti aggiornamenti sul quadro clinico e sulle operazioni che ha subito alla testa, ben tre, ora c’è il silenzio. La stessa famiglia di Zanardi ha chiesto il massimo riserbo sullo stato di salute di Iron Man, fornendo notizie solamente in caso di sostanziali novità. Dalle indiscrezioni che però esce dal San Raffaele, Zanardi continua ad essere stabile dal punto di visto cardio-respiratorio e neurologico, anche se quest’ultimo aspetto preoccupa di più i medici. Quello che è certo è che Zanardi sta rispondendo bene alle cure dei medici, come scritto nel bollettino diramato qualche settimana fa dal San Raffaele.

Presidente del Cip Pancalli: “Zanardi sta lottando”

“Alex Zanardi sta lottando per la seconda prova piu’ difficile della sua vita e lo sta facendo al massimo“. Sono queste le parole del presidente del Comitato Italiano Paralimpico Luca Pancalli che ha parlato delle condizioni dell’atleta azzurro, nel corso della presentazione del volume di Papa Francesco allo Stadio delle Terme di Caracalla. Il numero uno del Cip si è espresso sulle condizioni di salute di Zanardi, non avendo dubbi sul fatto che Iron Man stia combattendo con le unghie e con i denti l’ennesima sfida: “Siamo in contatto quotidianamente con la moglie Daniela. Alex e’ una persona importante per la famiglia dello sport italiano e anche internazionale per la sua capacita’ di amplificare e semplificare concetti importanti – ha spiegato –  in questo e’ straordinario e sono convinto che continuerà a farlo per il resto dei suoi giorni“.

  •   
  •  
  •  
  •