Zanardi, le sue condizioni di salute e la regola dei 5 secondi

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Sono passati 5 mesi dal tragico incidente che ha visto protagonista Alex Zanardi, ex pilota di Formula 1 e quattro volte medaglia d’oro ai giochi paralimpici. Il campione bolognese, attualmente, si trova ricoverato all’ospedale San Raffaele di Milano, dove è stato operato più volte per attutire i danni dovuti al terribile schianto con il tir e sta attraversando una lunga fase riabilitativa, volta a permettere a Zanardi di tornare alla normalità, sia sul piano cognitivo sia sul piano fisico. I medici parlano di una situazione stazionaria, che ci fa capire che la ripresa sarà ancora molto lunga. L’ennesima battaglia di Zanardi è tutt’altro che semplice, ma il noto atleta ci ha sempre abituato a grandi risalite e siamo sicuri anche ora sarà così.

La regola dei 5 secondi di Zanardi

Alex Zanardi è ormai un esempio di vita, continua a combattere come solo lui sa fare, con la grinta e l’entusiasmo che l’hanno sempre contraddistinto. Siamo sicuri che l’ex pilota di Formula 1 userà la sua famosa “Regola dei 5 secondi“. A spiegare in cosa consiste questa regola ci ha pensato il noto scrittore e giornalista Massimo Gramellini tra le righe del Corriere della Sera: “Ogni volta che ci incontriamo mi interroga sulla sua famosa Regola dei Cinque Secondi, tanto che oramai la conosco a memoria: «Quando in una gara ti accorgi di avere dato tutto, ma proprio tutto, tieni duro ancora cinque secondi, perché è lì che gli altri non ce la fanno più>>”.

Una regola che Zanardi ha sempre applicato nelle gare sportive, sfidando atleti con la metà della sua età. La applica nella vita da quando è nato e rinato, dopo che un grave incidente l’ha tagliato in due parti, facendogli perdere l’uso delle gambe. Immaginiamo che ora stia usando questa regola anche in questa occasione, per trovare la forza per uscire fuori, ancora più forte, circondato dall’amore della famiglia e dei suoi fan.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Ciclomercato 2022, Ineos Grenadiers vuole Nibali? L'indiscrezione