Zanardi, la luce in fondo al tunnel: sente e vede

Pubblicato il autore: Mario Nuvoletto Segui


Finalmente arrivano buone notizie dall’ospedale di Padova, dove si trova Alex Zanardi, a seguito del brutto incidente del 19 giugno 2020, in cui l’ex pilota F1 è andato a schiantarsi contro un tir. Zanardi da quel tragico giorno ha seguito un percorso ricco di ostacoli e interventi per limitare i danni dell’incidente sulla statale che porta a Pienza, in provincia di Siena.

Come riportato dal Corriere della Sera, Zanardi, 54enne bolognese, vede e sente, riuscendo a rispondere alle richieste dei medici e della moglie stringendo la mano e il pollice. Ironman c’è e non molla. Segnali incoraggianti per Zanardi che sta continuando a combattere per la propria vita, rinascendo per la terza volta e sempre con più forza e tenacia. Al momento ancora non parla, perché i medici preferiscono tenergli ancora il buco nella trachea, ma sicuramente Zanardi è pronto anche per questo step, per la felicità dei fan e della famiglia.

Leggi anche:  Tokyo 2021, le azzurre del canottaggio entrano nella storia. Bronzo per il duo Oppo-Ruta

Pollice in su per Zanardi

Si riesce a vedere la luce in fondo al tunnel per l’atleta quattro volte medaglia d’oro ai giochi paralimpici. Zanardi sta lottando come un leone e non gli è mai mancato il supporto di chi gli vuole bene, in primi la sua famiglia, la moglie e il figlio che per un attimo non l’hanno lasciato da solo, anche quando le condizioni erano disastrose e ha dovuto subire numerosi interventi. Finalmente una bella notizia nel buio di questo 2020 che è tutt’altro che ricordare. Zanardi c’è e non molla! Forza campione, facciamo il tifo per te!

  •   
  •  
  •  
  •