Mondiali di pallamano: trionfa ancora la Danimarca

Pubblicato il autore: Alberto Rossi Segui


La Danimarca si riconferma campione del mondo di pallamano: la rappresentativa nazionale diretta da Nikolaj Jacobsen bissa in Egitto il trionfo ottenuto due anni or sono in patria imponendosi per 26-24 sulla Svezia nell’inedita finalissima andata in scena al “Cairo Stadium Sports Hall”. Medaglia di bronzo per la Spagna vittoriosa sulla Francia per 35-29 nella finale per il terzo posto.

La Danimarca allunga a diciannove la striscia di vittorie consecutive nei Mondiali prevalendo sulla Svezia nell’atto conclusivo della ventisettesima edizione. L’equilibrio regna sovrano sino al 41′ quando i danesi con un parziale di 5-1 sancito da quattro reti di fila di Jacob Holm e da una di Magnus Saugstrup Jensen si portano per la prima volta a condurre nel match con tre lunghezze di vantaggio sul 23-20. Alla Svezia, “tradita” nella circostanza dalle percentuali di realizzazione di Jim Gottfridsson (2/10) e Jonathan Carlsbogard (1/6), si presenta nel prosieguo soltanto un’opportunità per portarsi a ridosso degli avversari ma Hampus Wanne non la sfrutta facendosi respingere sul 23-25 a 2:12 dalla fine un 7 metri da un monumentale Niklas Landin Jacobsen (15/37).
La Spagna consegue la medaglia di bronzo sconfiggendo la Francia in una finale per il terzo posto controllata dall’inizio alla fine da “Los Hispanos”. Da sottolineare nella nazionale iberica i preziosi interventi dall’estremo difensore Rodrigo Corrales Rodal (16/42) votato Player of The Match e le 14 reti realizzate dai fratelli Dujshebaev (8 di Alex e 6 di Daniel).

Finale 1°/2° posto: DANIMARCA – SVEZIA 26-24 (13-13)
Danimarca: Niklas Landin Jacobsen (15/37), Moller (0/1), Magnus Landin Jacobsen 2, Emil Jacobsen, Zachariassen, Magnus Saugstrup Jensen 3, Svan, Henrik Mollgard Jensen 2, Larsen 1, Hansen 7, Olsen, Andersson 1, Nielsen 5, Holm 4, Gidsel 1, Simon Hald Jensen. All.: Nikolaj Jacobsen.
Svezia: Palicka (6/26), Aggefors (3/8), Carlsbogard 1, Darj 1, Jonsson, Daniel Pettersson 2, Wanne 5, Fredric Pettersson 2, Claar 2, Pellai 2, Lagergren 4, Gottfridsson 2, Edvardsson, Sandell 2, Chrintz 1, Lindskog. All.: Glenn Solberg.
Arbitri: Raluy (Esp) – Sabroso (Esp).
Tiri dai 7 metri: Danimarca 1/2; Svezia 3/4.

Finale 3°/4° posto: SPAGNA – FRANCIA 35-29 (16-13)
Player of the Match: Rodrigo Corrales Rodal (Spagna)
Spagna: Corrales Rodal (16/42), Perez de Vargas Moreno (2/5), Maqueda Peno, Fernandez Perez 1, Entrerrios Rodriguez 4, Alex Dujshebaev Dovichebaeva 8, Sarmiento Melian 1, Sole Sala 4, Figueras Trejo 4, Canellas Reixach 1, Morros de Argila, Gomez Abello 4, Arino Bengoechea 2, Guardiola Villaplana, Marchan Criado, Daniel Dujshebaev Dovichebaeva 6. All.: Jordi Ribera.
Francia: Gerard (12/41), Genty (1/6), Remili 2, Lagarde, Richardson, Mem 3, Tournat 4, Mahe 2, Abalo 1, Guigou 2, Fabregas 4, Descat 7, Claire, Dipanda, Porte 2, Acquevillo 2. All.: Guillaume Gille.
Arbitri: Gubica (Cro) – Milosevic (Cro).
Tiri dai 7 metri: Spagna 1/3; Francia 2/5.

ALL STAR TEAM
Portiere: Andreas Palicka (Svezia)
Centrale: Jim Gottfridsson (Svezia)
Terzino destro: Mathias Gidsel (Danimarca)
Terzino sinistro: Mikkel Hansen (Danimarca)
Ala destra: Ferran Sole Sala (Spagna)
Ala sinistra: Hampus Wanne (Svezia)
Pivot: Ludovic Fabregas (Francia)

CLASSIFICA MARCATORI
1. Frankis Marzo (Qatar) 58 reti/96 tiri, 60% di realizzazione
2. Sander Sagosen (Norvegia) 54 reti/83 tiri, 65% di realizzazione (22/25 dai 7 metri)
3. Hampus Wanne (Svezia) 53 reti/71 tiri, 75% di realizzazione (19/23 dai 7 metri)
4. Erwin Feuchtmann (Cile) 49 reti/78 tiri, 63% di realizzazione (8/11 dai 7 metri)
5. Mikkel Hansen (Danimarca) 48 reti/69 tiri, 70% di realizzazione (14/17 dai 7 metri)
6. Andy Schmid (Svizzera) 44 reti/80 tiri, 55% di realizzazione (14/15 dai 7 metri)
7. Mohamed Amine Darmoul (Tunisia) 40 reti/49 tiri, 82% di realizzazione
8. Mathias Gidsel (Danimarca) 39 reti/49 tiri, 80% di realizzazione
8. Jinyoung Kim (Corea del Sud) 39 reti/72 tiri, 54% di realizzazione (7/8 dai 7 metri)
8. Rodrigo Salinas (Cile) 39 reti/59 tiri, 66% di realizzazione (5/8 dai 7 metri)

CLASSIFICA FINALE
01. Danimarca
02. Svezia
03. Spagna
04. Francia
05. Ungheria
06. Norvegia
07. Egitto
08. Qatar
09. Slovenia
10. Portogallo
11. Argentina
12. Germania
13. Polonia
14. Federazione Russa di Pallamano
15. Croazia
16. Svizzera
17. Bielorussia
18. Brasile
19. Giappone
20. Islanda
21. Bahrain
22. Algeria
23. Macedonia del Nord
24. Uruguay
25. Tunisia
26. Austria
27. Cile
28. Repubblica Democratica del Congo.
29. Marocco
30. Angola
31. Corea del Sud
32. Capo Verde

ALBO D’ORO
6 titoli
Francia (1995, 2001, 2009, 2011, 2015 e 2017)
4 titoli
Svezia (1954, 1958, 1990 e 1999)
Romania (1961, 1964, 1970 e 1974)
2 titoli
Danimarca (2019 e 2021)
Germania (1938 e 2007)
Russia (1993 e 1997)
Spagna (2005 e 2013)
1 titolo
Cecoslovacchia (1967)
Croazia (2003)
Germania Ovest (1978)
Jugoslavia (1986)
Unione Sovietica (1982)

  •   
  •  
  •  
  •