Grande tennis italiano in Australia: due finali a Melbourne

Pubblicato il autore: Claudio Li Gotti Segui

E’ un momento d’oro per il tennis italiano, in questo primo scorcio del 2021: le notizie che arrivano dai campi di Melbourne, dove in contemporanea si stanno svolgendo tre tornei del circuito maschile Atp, fanno ben sperare che questa possa diventare una stagione esaltante e storica per i nostri atleti.
Il duo Berrettini-Fognini, in forma strepitosa (capitanato per l’occasione da Vincenzo Santopadre), ha liquidato anche la temibile Spagna, pur orfana dell’infortunato Nadal, ed approda ad una meritatissima finale dell’Atp Cup 2021. All’Italia è bastato giocare i due singolari per avere la meglio sugli iberici; Fognini ha battuto in tre set Pablo Carreno Busta (6-2 1-6 6-4 il punteggio finale), mentre Berrettini l’ha spuntata su Roberto Bautista Agut in due set (6-3 7-5).
Un’altra prova dunque di altissimo livello della nostra nazionale, che adesso in finale si troverà davanti l’ostacolo Russia. Rublev e Medvedev hanno superato in semifinale la Germania di Zverev, con due prestazioni di grande forza e solidità; saranno avversari molto difficili per i due alfieri di casa nostra ma la forma fisica e mentale che questi ultimi hanno dimostrato, ci fa sicuramente pensare che potranno avere le loro chances di vittoria.

Finale tutta italiana al Great Ocean Road Open
Nell’altro torneo di Melbourne (Atp 250), l’epilogo sarà tutto italiano: due tennisti di casa nostra si contenderanno il Great Ocean Road Open, un’evento del genere non accadeva dal 1988 ed è la prima volta nella storia sul cemento.
Uno splendido Jannik Sinner si è imposto sul russo Khacanov, ex top ten, in tre set di un combattutissimo match (il primo ed il terzo set chiusi al tie break). In finale l’altoatesino se la vedrà con il connazionale Stefano Travaglia, che ha invece eliminato in due set il brasiliano Monteiro. Per Travaglia sarà anche la prima finale nel circuito Atp.
I risultati ottenuti fin qui, proiettano sicuramente il tennis italiano ad un livello molto alto: restiamo in attesa dei tornei del Grande Slam, per avere conferma di questo momento magico. La sfida degli Australian Open tra Sinner e Shapovalov è il primo appuntamento da non perdere.

  •   
  •  
  •  
  •