Mondiali ciclocross 2021: Van der Poel cala il poker

Pubblicato il autore: Claudio Li Gotti Segui

Il Mondiale ciclocross 2021 è ancora dominio di Mathieu Van der Poel. Per il terzo anno consecutivo, il quarto in assoluto.
Come da pronostico, in un altro capitolo dell’ormai epica sfida, i due rivali sono arrivati ai primi due posti: Wout Van Aert si è dovuto “accontentare” della medaglia d’argento, tra l’altro la sua quarta consecutiva (2° al Mondiale ciclocross 2019, 2° l’anno scorso su strada, sia in linea che a cronometro).
Dicevamo, un’altra gara epica: una caduta per il campione in carica olandese, una foratura per il rivale belga. Van der Poel è stato però il migliore nella parte più dura del percorso, dove è riuscito a distanziare Van Aert con delle grandi progressioni. Al traguardo, il belga pagherà ben trentasette secondi.
Adesso il palcoscenico dell’appassionante duello si sposterà su strada e sulle grandi Classiche del nord: ci aspettano delle memorabili giornate di Ciclismo.

Leggi anche:  Pallanuoto LEN Champions League gruppo A, 4° turno: Olympiacos e AN Brescia in fuga

Gli altri protagonisti.
La medaglia di bronzo è andata ad un altro belga, Toon Aerts (come nel 2019 e 2020), mentre il britannico Tom Pidcock (un altro dei favoriti per la zona medaglie) è arrivato solo quarto.
Deludente la prestazione di Zdenek Stybar, ex iridato, che è arrivato al 18°posto. Male anche gli italiani, il primo dei quali (Bertolini) è arrivato 23° e doppiato.

  •   
  •  
  •  
  •