Vincenzo Nibali commenta la Milano-Sanremo a poche ore dalla partenza

Pubblicato il autore: Annamaria Sabiu Segui

Vincenzo Nibali commenta la Milano-Sanremo

Vincenzo Nibali commenta la Milano-Sanremo a poche ore dalla parte della classica di primavera.
Come riportato dal sito tuttobiciweb, Lo Squalo dello Stretto ha dichiarato: “Per 280 chilometri, la Milano-Sanremo è come un lungo corteo. È la calma prima della tempesta perché in soli 20 chilometri diventa la gara più calda, quella che non perdona. Ogni edizione è una storia diversa. Tutti sanno cosa aspettarsi, ma nessuno sa cosa potrà succedere dalla Cipressa in poi. È la Classica più aperta in termini di previsioni ma devi affrontarla con la massima attenzione in ogni dettaglio”.

Vincenzo Nibali commenta la Milano-Sanremo. Le dichiarazioni

Nibali è poi entrato nella memoria dei suoi ricordi: “Tutti sanno che i punti decisivi sono la Cipressa e il Poggio. Ma non puoi avere distrazioni lungo il percorso. Le insidie iniziano già a Milano, quando dal Castello Sforzesco a Via della Chiesa Rossa attraversi la zona neutrale. Qui i binari del tram sono insidiosi, lo sanno tutti, ma comunque qualcuno finisce sempre per terra e la sua corsa finisce ancor prima dell’inizio. Dal chilometro zero bisogna avere una cura maniacale nel mangiare e bere; altrimenti potresti finire senza riserve in un momento chiave. Ricordo ancora le mie prime partecipazioni, molto motivate e grintose, la mia testa era impostata solo sugli ultimi 20 chilometri”.

  •   
  •  
  •  
  •