"Tokyo 2020 Share the Passion" per essere protagonisti anche da qui

Il Comitato Organizzatore dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Tokyo 2020 ha annunciato la nascita di un nuovo progetto. Lo scopo è quello di portare in Giappone gli spettatori virtuali. Chi non potrà essere presente, potrà parteciapre all'iniziativa "Tokyo 2020 Share the Passion". I protagonisti di questa "passione da condividere" saranno  i familiari degli atleti e gli spettatori della rassegna sparsi in tutto il mondo. L'iniziativa permetterà loro di inviare messaggi multimediali attraverso le nuove tecnologie digitali e le piattaforme social. Una selezione di questi messaggi apparirà su grandi schermi dislocati in diversi luoghi della città. Una sorta di vetrina, in somma, per chi vuole entrare in contatto con il mondo olimpico. Ed anche, perchè no, per chi vuole riuscire ad avere una nuova e decisamente più ampia visibilità.

Il progetto Tokyo 2020 Share the Passion

Tokyo 2020 Share the Passion è un progetto che avrà dall'esterno il supporto di molti partner sia di marketing che di servizi broadcast. Tutti i nteressati a far diventare l'iniziativa "il primo grande evento internazionale a implementare un innovativo coinvolgimento digitale dei fan a distanza". Inoltre, si ritiene che possa contribuire a dare quel supporto fondamentale per gli atleti che arriva dai familiari e dai tifosi e che spinge ancora i più a cercare le migliori prestazioni possibili. L'edizione di quest'anno è senza dubbio diversa da tutte le precedenti. Arriva con un anno di ritardo rispetto ai ruolini di marcia. E arriva dopo una pandemia mondiale che ha costretto l'intero globo a rivedere abitudini e comportamenti. Dopo i lockdown che hanno interessato la maggior parte dei Paesi che presentano atleti a Tokyo 2020, sarà comunque diverso ritrovarsi tutti assieme in una rassegna internazionale, per di più così importante.

E molti supporters o familiari, proprio per le misure di sicurezza sanitaria che sono ancora necessarie, non hanno potuto seguire i loro campoioni. Anche per questo, il progetto Tokyo 2020 Share the Passion è  pensato per condividere la passione a distanza, un modo per partecipare ai Giochi senza essere fisicamente presenti o comunque esserci secondo le modalità che ormai ci consentono di avere le tecnologie digitali.

Il commento del Presidente Hashimoto

Il Presidente del Comitato Tokyo 2020, Seiko Hashimoto, ha così commentato il lancio dell'iniziativa: "Quando a marzo abbiamo annunciato che purtroppo agli spettatori stranieri non sarebbe stato consentito di raggiungere il Giappone per assistere ai Giochi Olimpici, abbiamo detto che avremmo pensato a dei m odi per aiutare le persone in tutto il mondo a condividere il loro tifo e sostegno per gli atleti in gara. Anche se gli stadi non saranno pieni i tanti video e i messaggi che saranno condivisi attraverso Tokyo 2020 Share the Passion, riempiranno il vuoto e sono sicuro che saranno in grado di motivare ulteriormente gli atleti mentre gareggiano".

Sostiene poi che: " In un mondo in cui molte persone sono state separate l'una dall'altra dalla pandemia di Covid-19, credo che i Giochi di Tokyo 2020 ci aiuteranno a rinnovare i nostri legami reciporci. Siamo tutti più forti insieme e lo sport ha il potere di aiutare a riunire il m ondo di nuovo"

Due milioni di fan social per il World Padel Tour!