Zanardi, il silenzio del campione, ci sono aggiornamenti?

Pubblicato il autore: Emanuela Francini Segui

Zanardi
Non si smette di pregare e restare vicini ad Alex Zanardi, campione paraolimpico di 55 anni. L’atleta da anni è molto amato dal pubblico sportivo e non, per la sua forza e la sua grinta che ha contraddistinto la sua incredibile carriera. Esempio nella vita, Alex sta lottando per ritornare alla normalità, dopo l’incidente che lo ha visto coinvolto il 19 giugno 2020. In quella data si è andato a schiantare contro il mezzo pesante guidato da Marco Ciacci. Nel corso delle indagini, che hanno accertato la non colpevolezza dell’autista, è emerso anche il video dell’incidente, chiarendo la dinamica.

Ma come sta Zanardi?

Tutti intanto sono desiderosi di capire come sta andando la riabilitazione e come sta il mito sportivo. Al momento non trapelano notizie. Gli ultimi aggiornamenti delle scorse settimane dicevano che le sue condizioni  erano stabili. Riesce a comunicare e sta proseguendo un programma di recupero che prevede stimoli multimodali e farmacologici, viene monitorato con costanza da medici, fisioterapisti, neuropsicologi e logopedisti. Per il momento, dunque, la situazione è sotto controllo e da gennaio 2021 Zanardi ha riacquistato almeno coscienza.

Leggi anche:  Europei di pallamano, Main Round: Danimarca in semifinale, corsa a 5 per gli altri tre posti

In passato aveva parlato la moglie Daniela Manni. La moglie, in un’intervista a [email protected], il magazine online della Bmw, ha fatto il punto delle condizioni del marito. Ecco cosa aveva dichiarato: “Le condizioni di Alex sono essenzialmente stabili. Riesce a comunicare con noi, ma non è ancora in grado di parlare. Dopo molto tempo in coma, le corde vocali hanno bisogno di recuperare la loro elasticità. Questo è possibile solo con esercizio e terapia“.

Daniela Manni ha spiegato che dopo una serie di interventi neurochirurgici, l’ex pilota di Formula Uno si sta sottoponendo a un programma di recupero che prevede “stimoli multimodali e farmacologici sotto il controllo di medici, fisioterapisti, neuropsicologi e logopedisti“. Poi ha continuato: “Abbiamo ricevuto tanti, tanti messaggi di auguri per la sua guarigione e vorrei cogliere l’occasione per fare un grande ringraziamento, da parte di Alex, per ogni singolo messaggio“, ha continuato la moglie del campione.

Leggi anche:  Europei di futsal 2022: Italia, sfida chiave contro la Slovenia

Tutti fanno il tifo per lui. La speranza è di rivederlo presto e poter ancora ammirare la sua incredibile forza ed energia. Forza Alex!

  •   
  •  
  •  
  •