Frosinone-Roma, parla Gigi Proietti: “Amo la Ciociaria. La Roma non farà una passeggiata”

Pubblicato il autore: Simone Meloni Segui

image_galleryIn vista dell’inedito derby tra il Frosinone e la Roma, Supernews ha contattato Gigi Proietti per chiedere impressioni e pensieri sulla sfida. L’attore romano è notoriamente tifoso giallorosso ed ha risposto con la classica ironia che lo contraddistingue.

Cosa ne pensa Proietti del Frosinone in Serie A?

“E’ stato uno stupore per tutti,un qualcosa che mi ha fatto molto piacere e che mi auguro abbia un seguito dato che si tratta di una squadra della nostra stessa regione. Finora non ho mai visto giocare i giallazzurri, ma il fenomeno Sassuolo ci insegna che organici giovani e spigliati sono spesso imprevedibili e pericolosi per tutte le squadre della categoria”.

Una riflessione sul tipico stereotipo che caratterizza battute e ironie tra la metropoli e la provincia. Come la vede Proietti?

“A me non è mai piaciuto usare la parola “burino” per fare ironia – svela –  Innanzitutto va detto che mia madre era di Rieti, e spesso veniva etichettata, giocosamente, con questa parola. Inoltre, se parliamo di Ciociaria, è una terra a cui sono molto legato, umanamente ed artisticamente. Una terra che ha dato i natali a colonne portanti dello spettacolo italiano come Vittorio De Sica e Nino Manfredi”.

Che partita sarà quella del Matusa?

La Roma non andrà là per fare una passeggiata di salute. Sebbene la differenza in campo sia notevole, il calcio è sempre pronto a riservare sorprese, pertanto la squadra di Garcia dovrà giocarsela ad occhi aperti e facendo molta attenzione, anche perché pochi giorni dopo affronterà un impegno fondamentale e durissimo come la gara contro il Barcellona. Sono un tifoso molto scaramantico e preferisco non sbilanciarmi in pronostici”.

  •   
  •  
  •  
  •