Alessandria Milan, Gregucci: “Non è finita, ci giocheremo tutto al ritorno”

Pubblicato il autore: Gabriele Lepri Segui

Angelo-Gregucci-Alessandria-2015

Sconfitta di misura per l’Alessandria contro il Milan nella semifinale di andata. Alessandria Milan 0 1, decide Balotelli su calcio di rigore. I Grigi hanno disputato una buona partita e sono usciti dal campo a testa alta, spinti da quasi 20.000 spettatori giunti dal capoluogo piemontese e da molte zone della provincia. Alessandria Milan, ecco le parole del tecnico piemontese Angelo Gregucci ai microfoni di Rai Sport: “Con orgoglio abbiamo rappresento una città arrivata in massa, sono rimasto stupito, abbiamo cercato di rappresentare al meglio la città. Ringrazio tutti, ragazzi e staff, abbiamo in bilico la qualificazione e abbiamo la speranza”. Alessandria Milan, Gregucci continua così la sua analisi della partita: “A me interessava la rappresentazione della città, c’è stato orgoglio, l’obiettivo era quello di portare in alto il calcio sportivo minore, abbiamo avuto spirito di sacrificio. Tecnicamente e tatticamente non potevamo competere, ma abbiamo messo tanto sacrificio e compattezza”. Angelo Gregucci ha così concluso la sua intervista puntando alla partita di ritorno; “Potevamo essere più concreti nella ripresa con qualche occasione avuta anche se il Milan poteva segnare il secondo gol, i nostri tifosi tornano a casa orgogliosi. La partita del ritorno a San Siro ce la giocheremo, ancora non è finita”.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Milan-Atalanta 0-3: rigore Atalanta e proteste Milan. Ecco la Moviola