Jorginho Nazionale, Alvino commenta l’esclusione: “E’ stato il migliore nel suo ruolo, non c’è meritocrazia”

Pubblicato il autore: Gennaro Esposito Segui

jorginho

Jorginho Nazionale, Carlo Alvino commenta così l’esclusione: “E’ assurdo, dov’è la meritocrazia?

L’esclusione di Jorginho, regista del Napoli, dalla lista dei 23 convocati che prenderanno parte agli Europei di Francia da parte di Antonio Conte sta tenendo e continuerà a tenere banco. In molti non si capacitano della scelta di escludere uno dei centrocampisti più decisivi nell’ultima stagione a favore di Sturaro, che ha collezionato quest’anno pochissime presenze con la Juventus.
A tal merito si è espresso anche Carlo Alvino, giornalista e telecronista fazioso napoletano: “In questa Nazionale non viene preso in considerazione il criterio fondamentale che è quello della meritocrazia. Oltre alla maglia che si indossa, in Nazionale ci dovrebbe andare chi lo ha meritato e chi ha giocato meglio negli ultimi anni. Jorginho è stato il migliore in Italia nel suo ruolo, lo dicono le statistiche. Considerato che Conte ha avuto la sfortuna di non poter convocare nè Verratti nè Marchisio, ha deciso di chiamare uno che va a tre cilindri quando sta bene come Thiago Motta. Sturaro io lo avevo ormai completamente depennato dalla lista, perchè proprio come aveva detto lo stesso Conte è un giocatore che non ha giocato mai con il suo club. Ha fatto anche la stessa cosa con Gabbiadini, ma non sono stati applicati gli stessi metri di valutazione“.
E sono in molti i tifosi che, soprattutto sui social network, stanno dismotrando di avere lo stesso pensiero: la decisione di estromettere dalla rassegna europea, che avrà inizio il prossimo 10 giugno, uno dei migliori giocatori in Italia nel suo ruolo sta accendendo numerose polemiche che certamente non accenneranno a placarsi.
Jorginho, dal canto suo, è tranquillo e ancora in attesa di una possibilità, come dice il suo agente: “Si aggregherà in ritiro con il Napoli quando ci sarà la preparazione. Lui è tranquillo, sa che questa è tutta esperienza che gli servirà in futuro. Avrà grandi possibilità in vista dei Mondiali del 2018, farà la Champions con il Napoli e sarà una bella vetrina per lui. Se dovesse arrivare Ventura come ct il 4-3-3 sarebbe ideale. Ora penserà solo al Napoli, ha 10 anni ancora a disposizione per giocare ad alti livelli“.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Francia, Giroud mirino Milan: “Non sono finito, ho l’ambizione di un 20enne”
Tags: ,