Liverpool-Chelsea 1-1, Klopp ferma Conte con tanta sofferenza

Pubblicato il autore: Alessandro Legnazzi Segui

Liverpool-Chelsea finisce 1-1. La pioggia ha reso tipicamente inglese il big match del turno infrasettimanale di Premier League deciso dai gol di David Luiz e Wijnaldum. Con questo pareggio, il Chelsea consolida il primato in classifica e si porta a +9 sull’Arsenal sconfitto in casa dal Watford e dal Tottenham, fermato sullo 0-0, in trasferta, dal Sunderland.

LIVERPOOL-CHELSEA PRIMO TEMPO Il Liverpool parte fortissimo e nei primi dieci minuti non consente al Chelsea di superare la metà campo. Il tanto possesso palla porta al primo tiro in porta dei Reds: lo esegue Wijnaldum al 12′, conclusione forte e tesa parata da Courtois. I Blues agiscono in contropiede dopo la palla orrenda persa da Can, Moses pensa al tiro ma Milner ci mette una pezza. Tutto cambia al 25′ quando il Chelsea conquista un calcio di punizione con Hazard: lo batte Willian, anzi David Luiz ed è gol, Blues in vantaggio con l’effetto a sorpresa. La squadra di Antonio Conte rischia di andare sul 2-0 da una situazione praticamente identica: punizione di Hazard, linea del Liverpool altissima, David Luiz s’inserisce e per questione di centimetri non spinge in rete la palla. I padroni di casa sono imbrigliati nella tattica tutta italiana di Conte (con la barba incolta, in tuta e berretto, da vero guerriero): possesso palla sterile e nessun tiro in porta, nemmeno da fuori area.

Leggi anche:  Premier League, dove vedere Southampton Arsenal: streaming e diretta TV Sky?

LIVERPOOL-CHELSEA SECONDO TEMPO Il Liverpool reagisce a un primo tempo bruttissimo. Dopo tre minuti una splendida azione fatta in orizzontale e conclusa in verticale manda Firmino in porta in quattro passaggi: l’attaccante ex Hoffenheim preferisce calciare di prima intenzione anziché stoppare e fulminare Courtois sul secondo palo. Esecuzione alle stelle per la disperazione di Klopp. Il Chelsa gioca all’italiana, il Reds pasticciano clamorosamente dietro: Moses raccoglie palla in area di rigore e colpisce il palo esterno con Mignolet attento.Il Liverpool pareggia i conti alla prima disattenzione della difesa Blues. Cross di Lallana sul secondo palo dove Milner alimenta l’azione mettendola al centro, la deviazione di Moses favorisce Georginio Wijnaldum che mette in rete di testa. Al 57′ è 1-1 in un Anfield Road che improvvisamente divampa di quell’entusiasmo perso dopo la marcatura di David Luiz. I Reds riprendono fiducia e dopo cinque minuti sprecano un’importante occasione: stop di Can in area, rientra sul mancino anziché insistere sul destro con uno stop orientato.

Leggi anche:  Coppa Italia, probabili formazioni Inter-Milan: dubbi per Pioli, Conte lancia Eriksen?

Emozioni infinite, al 76′ Matip tocca Diego Costa in area e per Clattenburg è rigore (decisione giusta del direttore di gara): adgli undici metri va lo stesso brasiliano ma Mignolet para. Costa aveva provato a sorprendere il portiere alla sua destra, bravo Mignolet a lanciarsi e mettere in calcio d’angolo. Klopp e Conte decidono di fare solo una sostituzione a testa fino all’86’, il Chelsea preferisce il palleggio di Fabregas per gestire gli ultimi palloni del match. Quando mancano tre minuti alla fine Henderson salva in modo provvidenziale su Pedro con un intervento provvidenziale in scivolata; il Chelsea accarezza nuovamente il gol del vantaggio ancora con l’ex Barcellona (tiro a giro largo di pochi centimetri).Nel primo dei tre minuti di recupero Firmino poteva far vincere il Liverpool: colpo di testa centrale a tre metri dal portiere dopo aver preso il tempo a David Luiz. Era l’ultima del match, Liverpool-Chelsea finisce 1-1.

  •   
  •  
  •  
  •