Crotone-Juventus 0-1. Le dichiarazioni nel postpartita

Pubblicato il autore: Masi Vittorio Segui

Higuain e Mandzukic stendono il Crotone. Juventus ancora a +7 dalla Roma di Luciano Spalletti

La Juventus batte il Crotone per 2-0 e mantiene le distanze dalla Roma. Reti di Higuain e Mandzukic. Calabresi incapaci di trovare la via del goal e costretti a dover rinviare il ritorno alla vittoria.

CROTONE-JUVENTUS. DICHIARAZIONI POST PARTITA

Massimiliano Allegri: “I ragazzi sono stati molto bravi. Venivamo da quattro partite dove abbiamo sbloccato il risultato senza chiudere. I numeri del Crotone ci dicevano che hanno sempre perso le partite nel finale. E’ una squadra ordinata, che non concede. Bisogna martellarla senza perdere l’ordine. Dopo venti minuti ho invertito i trequartisti, Pjaca, Dybala e Mandzukic, spostando Mario vicino a Higuain, con i due esterni più dentro il campo e a piedi invertiti. Nel secondo tempo Dybala e Mandzukic si sono anche loro cambiati, uno in mezzo e l’altro a destra. E sono stati bravi”. Vantaggio importante sulla Roma: “Essere a +7 significa e non significa. Significa avere fatto un’altra vittoria. Il Campionato è ancora lungo, per vincerlo ho già detto che non besteranno 86 punti, bisogna pedalare e affrontare una partita alla volta. Oggi il compito era vincere, i ragazzi sono stati bravi a farlo nel migliore dei modi“. Soddisfazione per Pjaca: “Non mi aspettavo di più, assolutamente. Pjaca stasera ha fatto una buona partita. Nel primo tempo ha fatto buone cose, nel secondo uguale. Era la sua prima da titolare, deve crescere ed è giovane. Basta solo vedere come stoppa la palla e come si muove per capire che potrà avere un futuro importante. Sono contento di quello che ha fatto, si è calato bene nella mentalità della Juve, sia a livello difensivo sia a livello offensivo“.

Leggi anche:  Le prime dichiarazioni su Instagram di Christian Eriksen

Leonardo Bonucci: “Sapevamo non sarebbe stato facile. Ci aspettavamo che il Crotone restasse dietro la linea della palla, rendendo difficili le verticalizzazioni e trovare l’uomo fra le linee. Nel primo tempo abbiamo tenuto ritmi bassi, ma come dice Allegri siamo stati bravi ad avere pazienza, come già era accaduto contro l’Inter e come deve succedere anche nelle prossime partite. Sono tre punti fondamentali nella corsa al sesto Scudetto“.

Tomas Rincon: “Serviva l’occasione giusta per sbloccare il match, oltre che molta pazienza. Il Crotone si è chiuso bene, siamo contenti di aver raggiunto il nostro obiettivo, ovvero i 3 punti. Sono soddisfatto della mia prestazione. Mi sono inserito bene in una squadra di campioni, voglio farmi trovare sempre pronto per dare il mio contributo“.

Leggi anche:  La Uefa annuncia: "Juventus ammessa alla Champions League 2021/2022"

Davide Nicola: “La forza dei bianconeri non la scopriamo certamente oggi. A noi è mancato qualcosa in fase di ripartenza, ma abbiamo fatto la gara che avremmo dovuto fare. Abbiamo resistito per quanto possibile, accettiamo il risultato. Sappiamo che di fronte c’era la Juventus”. Sul prossimo match con la Roma di Luciano Spalletti: “Siamo in un periodo duro, i giallorossi sono forti quasi quanto la Juventus. Dobbiamo ripartire cercando di fare punti, nonostante il livello differente dei valori in campo. Speranze salvezza? Non dobbiamo guardare il calendario. La salvezza è un sogno, tutte le squadre dovrebbero pensarla in questo modo“.

Gianmarco Ferrari: “Oggi ho raggiunto le 100 presenze col Crotone, sono molto contento. La Juve? Sappiamo che con questi campioni basta lasciare loro un’occasione e ti colpiscono subito. La Juventus è una grande squadra, sa gestire i momenti. Il mio gol salvato? Cordaz spesso salva noi e quando lui non riesce facciamo di tutto per porre rimedio. Roma prossimo avversario? Abbiamo affrontato le partite allo stesso modo, cercheremo di essere compatti e ottenere il massimo“.

Leggi anche:  Allegri vuole Locatelli. Il Milan contatta United e Real per due giocatori

Aleandro RosiÈ stata una partita preparata in un certo modo, peccato per il gol di Mandzukic. Io e il croato ci siamo battuti in un bel duello fisico. Il Crotone ha tenuto botta, ma la Juventus ha a disposizione dei campioni. Credevamo in un risultato positivo, poi la giocata del campione può fare la differenza. La Roma e Dzeko? Sarà un’altra grande partita“.

  •   
  •  
  •  
  •