Juventus-Inter, Pioli : Questa è una partita che vale più di tre punti

Pubblicato il autore: Morgana Corti Segui
Pioli Inter

Domenica alle 20.45 allo Juventus Stadium andrà in onda l’attesissimo “Derby d’Italia” tra la Juventus e l’Inter.
Per Pioli è la prima volta da allenatore dell’Inter e la sua squadra dovrà riscattarsi dopo l’uscita ai quarti di Coppa Italia contro la Lazio. Sicuramente non sarà una partita facile per i neroazzurri che dovranno comunque sfidare i Campioni d’Italia in carica, sarà esattamente la 168^ sfida tra le due squadre.
I Neroazzurri arrivano alla sfida di domenica con alle spalle un ottimo periodo positivo : 25 punti fatti in 10 gare, di cui 8 vittorie, un pareggio e  solamente una sconfitta.

I Bianconeri allo stadium vantano ben 27 vittorie consecutive, questo negli avversari incute sempre un po’ di paura, ma l’Inter già una volta ha stoppato la striscia positiva interna dei bianconeri.. se i tifosi interisti non si ricordano male, nel 2012 i neroazzurri furono i primi a battere la Juventus nel proprio stadio, grazie ai gol di Milito e Palacio, recuperando lo svantaggio iniziale ed andando a vincere la partita per 3-1.

Leggi anche:  Bologna-Arnautovic c'è l'accordo: per la difesa uno tra Lyanco e Benatia

Juventus-Inter, la conferenza di Pioli

Il tecnico neroazzurro ha parlato della partita di domenica durante la conferenza stampa, queste le sue parole ” Se non ho mai battuto la Juventus da tecnico è perché non ero ancora allenatore dell’Inter, la Juve è forte e lo dicono anche i numeri, i risultati, i giocatori e l’allenatore. Si muovono molto bene con il nuovo modulo, ma noi dobbiamo concedere meno spazio possibile ai loro giocatori di qualità; la squadra dovrà essere sempre concentrata e curare la distanza e i vari equilibri. Sono tra i più forti d’Italia, ma noi Inter possiamo metterli in difficoltà. Higuain o Icardi ? Sicuramente Icardi.”


Durante la conferenza stampa Stefano Pioli ha poi continuato a parlare degli avversari ” La Juventus è la squadra che segna di più nei primi minuti mentre l’Inter negli ultimi, dovremo avere un approccio efficace per non farci mettere sotto subito dagli avversari. Noi andiamo lì per giocarci i tre punti, ma questa non è una partita da 3 punti è una partita che vale un po’ di più. Infatti non a caso è chiamato Derby d’Italia. Noi come squadra ci siamo preparati molto bene, ogni vittoria sicuramente porta più fiducia alla squadra mentre ogni sconfitta o ogni passo falso ti allontana dall’obiettivo che ti sei posto, ma alla fine in chiave di campionato non è una partita decisiva per nessuna delle due.”

Leggi anche:  Pronta una nuova avventura per Vidal?

Pioli ha risposto anche a qualche domanda su alcuni giocatori, infatti oggi ad Appiano Gentile si è presentato il nuovo commissario tecnico dell’Argentina, Bauza per conoscere Icardi “La visita ha fatto piacere a lui e a tutti noi. Siamo una squadra consapevole dell’importanza di questa partita e ancora più determinata dopo la sconfitta con la Lazio- il tecnico ha continuato- La domanda è cos’è cambiato dal mio arrivo? Io vivo molto il presente, bisogna sapere e conoscere i pregi e i difetti della professione. Quando ero a casa mi aggiornavo e seguivo il calcio, pensavo ad avere l’occasione giusta ed è arrivata. Ho preso in mano subito la situazione perché sapevo di essere al posto giusto in una grande società e di poter mettere in campo tutto il potenziale possibile. E’ la mia grande occasione”.

  •   
  •  
  •  
  •