Giudice Sportivo: clamoroso, nessuna sanzione al Cagliari per caso Muntari

Pubblicato il autore: Gianmarco Cesare

Sulley Muntari, centrocampista ghanese in forza al Pescara. Ha lasciato il campo per cori razzisti intonati dalla curva

Chiusa la domenica nera di campionato (già rovinata da cori razzisti, proteste e gare sospese) si prosegue all’insegna delle polemiche con le decisioni prese dal Giudice Sportivo, Gerardo Mastrandrea, che certamente faranno discutere non poco. Si parte con la squalifica per due turni di Kevin Strootman -prevedibile quanto attesa- a seguito della simulazione sul contatto mai avvenuto contro Wallace in Roma-Lazio, per poi arrivare agli insulti razzisti rivolti a Muntari, Koulibaly, Keita e Rudiger che hanno macchiato di vergogna la quindicesima giornata di ritorno della nostra Serie A.

NESSUNA SANZIONE- Clamorosa la decisione del Giudice Sportivo per quanto successo a Cagliari al minuto 40′ del secondo tempo. Assegnato un turno di squalifica per Sulley Muntari, a seguito delle proteste nei confronti degli ufficiali di gara e dell’abbandono del terreno di gioco -che gli sono costati la doppia ammonizione- ma nessuna sanzione al Cagliari per cori razzisti. Nel comunicato Mastrandrea spiega la propria decisione:”considerato che i pur deprecabili cori di discriminazione razziale sono stati percepiti nell’impianto in virtù anche della protesta silenziosa in atto dei tifosi (come segnalato dagli stessi rappresentanti della Procura federale) ma, essendo stati intonati da un numero approssimativo di sole dieci sostenitori e dunque meno dell’1% del numero degli ocuppanti del settore (circa duemila), non integrano dunque il presupposto della dimensione minima che insieme a quello della percezione reale è alla base della punibilità dei comportamenti in questione, peraltro non percepiti dagli Ufficiali di Gara (come refertato dall’arbitro), a norma dell’art.11 comma 3, CGS”.

PORTE CHIUSE-  Nella stessa giornata di Muntari scoppiano altri due casi, Rudiger-Koulibaly, ancora una volta per vergognosi cori razzisti intonati durante il derby della capitale e il posticipo Inter-Napoli. Chiusura della Curva Nord e del secondo anello rispettivamente per Lazio e Inter nel prossimo impegno di campionato, con multa di 10.000 euro per i nerazzurri. Ammenda di 15.000 euro inflitta anche al Genoa per utilizzo di bengala che hanno portato alla momentanea interruzione l’incontro Genoa-Chievo.

Leggi anche:  Cagliari: le parole di Liverani in conferenza stampa. Dubbio a centrocampo?

GLI ALTRI SQUALIFICATI: Astori, De Paul, Kucka (espulsione) Per ammonizione: Conti, Crisetig, Falcinelli, Freuler, Gobbi, Laxalt, Murillo, Nestorovski (quinta sanzione) Parolo (decima sanzione)

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: