Serie A, il programma della quinta giornata

Pubblicato il autore: Marco Alessandri Segui


Neanche il tempo che cali il sipario sulla quarta giornata di campionato che già si torna in campo per il primo turno infrasettimanale. Tanti gli spunti interessanti, dalla lotta a tre in testa agli scontri tra Lazio e Napoli e Juventus e Fiorentina.
L’antipasto è in programma domani sera al Dall’Ara, dove il Bologna ospita i nerazzurri di mister Spalletti. Inter che arriva dal successo di Crotone che l’ha spinta in testa alla classifica. Buon momento per Icardi e compagni, anche se contro gli Squali si è vista una qualche difficoltà nel creare occasioni. Spalletti è pronto a far riposare alcuni uomini, Dalbert e Borja Valero su tutti. Davanti, confermato il trio Perisic-Icardi-Candreva.
Nel Bologna, Palacio ancora titolare mentre alla fine Destro dovrebbe essere in panchina.
Mercoledì, invece, spazio a tutte le altre gare del turno. Spiccano Juventus-Fiorentina e Lazio-Napoli. Bianconeri a caccia della quinta perla in questo inizio di campionato, con Dybala confermatissimo e Higuin pronto a rispondere alle tante critiche. Possibile l’impiego di Bernardeschi al posto di Cuadrado, mentre dietro dovrebbe giocare ancora Rugani.
Pioli, invece, è propenso a confermare la formazione che ha portato sei punti nelle ultime due partite. Simeone guiderà l’attacco, supportato da Chiesa, Benassi e l’ex Udinese Thereau.
La terza squadra in testa, il Napoli, va a fare visita alla Lazio di Simone Inzaghi nell’altro incontro tanto atteso. Partenopei con Mertens ancora titolare, solo panchina per Milik. Confermato Hamsik, in crescita nell’ultima uscita contro il Benevento. Lazio che, invece, propone ancora Luis Alberto dopo l’ottimo avvio di stagione. In regia, confermato Lucas Leiva a fianco di Murgia.
Insegue la Roma, che cerca punti a Benevento. Di Francesco punta ancora sul suo 4-3-3, con Florenzi che potrebbe rifiatare dopo i 90 minuti di sabato sera. Al suo posto, possibile lo spostamento in fascia di Manolas con Moreno al centro. Più difficile l’inserimento di Juan Jesus, bocciato nella sconfitta con l’Inter della seconda giornata. Occhio anche a Schick, in cerca di una maglia da titolare.
Benevento che, invece, è pronto a cambiare modulo, in attesa del recupero di Ciciretti.
A Marassi, sponda rossoblu, arriva il Chievo, reduce dall’1 a 1 interno contro l’Atalanta. Veneti con Inglese davanti, mentre è ballottaggio tra Birsa e Pucciarelli per affiancarlo.
Genoa che cambia rispetto alla sconfitta patita per mano della Lazio.  Dentro il 2001 Pellegri al posto del bocciato Centurion, mentre Palladino potrebbe far riposare Ricci.
Udinese e Torino cercano punti per smuovere la classifica. Friulani con Lasagna confermatissimo, mentre Balic potrebbe esordire dal primo minuto al posto di Maxi Lopez.
Mihajlovic, invece, dovrebbe scegliere Lucas Boje nel tridente offensivo, con Niang in panchina.
Hellas Verona-Sampdoria è una partita tra due squadre dal morale molto differente. Blucerchiati in ottima forma dopo la buona prestazione contro il Torino. Zapata dovrebbe esserci, probabile panchina per Quagliarella. Al suo posto Caprari.
Pecchia, all’ultima spiaggia, punta tutto su Pazzini, con Romulo e Bessa a supportarlo. Fuori Souprayen per squalifica.
A Milano, per la seconda volta in poco più di una settimana, arriva la Spal. Di contro, questa volta, ci sarà il Milan. Montella punta ancora su Kalinic, mentre Suso potrebbe riposare. Al suo posto, dentro Calhanoglu. Possibile riposo per Biglia, con Montolivo e Locatelli pronti a subentrargli.
Spal che, invece, dovrebbe riproporre la stessa formazione che rese difficile la vita all’Inter, con Paloschi e Borriello confermatissimi: la salvezza, a Ferrara, passa per i loro gol.
A Bergamo, l’Atalanta ospita il Crotone. Gasperini con il dubbio Petagna-Cornelius, mentre Orsolini potrebbe prendere il posto di Castagne. Crotone in piena crisi di gol e risultati, ma che dovrebbe presentarsi con lo stesso schieramento di sabato. L’unico dubbio riguarda Ajeti, uscito per un malore nella sfida con l’Inter. Non dovesse farcela, ecco che ci sarebbe Cabrera.
Chiude il turno Cagliari-Sassuolo. Padroni di casa con Pavoletti e uno tra Farias e Sau. Cigarini dovrebbe riposare, al suo posto Faragò.
Emiliani ancora a un punto e a caccia di gol. Matri scala posizioni, mentre Duncan potrebbe rilevare Mazzitelli.

Leggi anche:  Super League: nessuna sanzione per Juve, Real Madrid e Barcellona

Questo il quadro completo del quinto turno di Serie A:
Bologna-Inter
Benevento-Roma
Genoa-Chievo Verona
Hellas Verona-Sampdoria
Udinese-Torino
Milan-Spal
Juventus-Fiorentina
Lazio-Napoli
Atalanta-Crotone
Cagliari-Sassuolo

  •   
  •  
  •  
  •