Chelsea-Roma: la sfida di Eusebio Di Francesco

Pubblicato il autore: matteo platania Segui

Alle ore 20:45  lo stadio Stamford Bridge di Londra vedrà rivali il Chelsea e la Roma.
La Roma di Eusebio, per qualificasi, deve riuscire nell’ impresa in cui è riuscita la primavera di De Rossi: battere i Blues.

La squadra allenata da Antonio Conte e quella di Eusebio di Francesco vengono entrambe da sconfitte: la prima è stata battuta dal Crystal Palace, ultima classificata, per 2-1 fuori casa, mentre la seconda in casa dal Napoli, attualmente alla testa della serie A con 24 punti (punteggio pieno), anche se, nell’ anticipo di Champions League di ieri sera, ha ceduto il passo ad uno straripante Manchester City.
Nel gruppo C il Chelsea è primo in classifica a punteggio pieno (6 punti), segue la Roma con 4 punti, terzo l’ Atletico Madrid con 2 punti e ultimo il Qarabag con 1.

Leggi anche:  Coppa Italia, probabili formazioni Inter-Milan: dubbi per Pioli, Conte lancia Eriksen?

I giallorossi per la qualificazione alla seconda fase a eliminazione diretta di Champions devono sperare nel risultato positivo di questa sera, anche se l’impresa sembra ardua. Nella consueta conferenza stampa della vigilia a Stanford Bridge hanno parlato per la Roma Di Francesco e Dzeko.
L’ allenatore ha dichiarato di non accontentarsi del pari e mirare alla vittoria, pretende dalla squadra un approccio diverso da quello contro il Napoli. Sabato sera la Roma ha mostrato un atteggiamento passivo e arrendevole, atteggiamento che sicuramente Di Francesco questa sera non vuole vedere. Conforta i tifosi dicendo che la sconfitta è stata archiviata e che la squadra scenderà in campo con un approccio diverso.
Unica cosa che penalizza il team, come del resto tutti gli altri, sono le assenze legate a infortuni, ma questi fanno parte del gioco. Edin Dzeko, mai a segno contro il Chelsea negli anni di militanza al Manchester Unite è entusiasta di giocare e ha dichiarato di voler sfatare il tabù contro i Blues.

Leggi anche:  Inter-Milan 2-1, derby di fuoco: rissa, rosso, proteste, var e rigore. Ecco la Moviola

La Roma deve evitare la sconfitta questa sera ma anche un pareggio sarebbe un ottimo risultato.
Se la Roma dovesse perdere e l’Ateltico Madrid pareggiare, si ritroverebbero a pari punti.
Nella partita di andata, Roma-Atletico Madrid, non sono state segnate reti, questo vuol dire che, nella partita di ritorno, Atletico Madrid- Roma, alla squadra di Di Francesco basterebbe un pareggio per 1 a 1, mentre, in caso di risultato di 0 a 0, conta la differenza reti.
Antonio Conte, ex C.T. della Nazionale, non ha nessuna intenzione di perdere e farà di tutto per vincere il match. Non è un buon momento per i Blues fermati dal Crystal Palace ultimo in Premier  e lontani dalla vetta occupata stabilmente dal Manchester City.

Un dato negativo pesa sulla Roma: non ha mai vinto in trasferta con il Chelsea nelle coppe europee.
Nel 1965, Coppa delle Fiere, è stata battuta per 4 a 1, mentre nella stagione 2008 – 2009, nelle fasi a gironi, per 2-1.
La Roma non ha mai vinto contro squadre inglesi in trasferta in Champions League, ha collezionato 2 pareggi e 6 sconfitte. La sfida di Di Francesco è quella di sciogliere questa maledizione.

  •   
  •  
  •  
  •