Serie B, la classifica aggiornata dopo otto giornate, in attesa del posticipo del lunedì sera

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

Il logo della Serie B 2017/2018

Al momento in Serie B regna l’equilibrio più assoluto. Non è una novità che la serie cadetta sia nota in Italia per essere una lega imprevedibile e combattuta fino al termine della stagione regolare, senza trascurare i play-off ed i play-out.
In questo momento la testa della classifica, occupata in coabitazione da Palermo e Frosinone conta solamente 15 punti, minimo storico per la categoria, mentre l’ultimo posto ne conta solamente 7 ed è il Cesena di Castori a chiudere la graduatoria di Serie B. Sia Palermo che Frosinone non vincono da tanto tempo ormai: siciliani al terzo pari consecutivo, anche se sono ancora a 0 sconfitte, mentre i ciociari non vincono dal 19 settembre, ed il nuovo stadio ancora non ha sortito gli effetti sperati.
Questa sera ci sarà il posticipo, il monday night, tra Entella ed Empoli e la vincente sicuramente andrà sicuramente in testa, ma solamente i toscani sarebbero primi da soli. Un pareggio permetterebbe all’Empoli di agganciare Palermo e Frosinone, mentre l’Entella salirebbe a 13, accorciando ancora di più la classifica. A quota 14 a pari punti coi toscani ci sono il Venezia di Pippo Inzaghi, che sembra aver trovato il ritmo giusto per riuscire a rimanere tra le migliori della categoria, ed il Carpi, che dopo due sconfitte consecutive ritorna al successo nel derby emiliano contro il Cesena.

Leggi anche:  Bologna, a lavoro per Arnautovic: addio alla Cina, vicino ai rossoblù

A 13 punti ben 7 squadre: Cremonese, Perugia, Pescara, Bari, Cittadella, Avellino e Novara. La Cremonese riesce a vincere 2-1 dopo 3 pareggi consecutivi in casa di un Cittadella dal rendimento troppo altalenante che ha ottenuto 4 successi e ben 4 ko in 9 giornate. Il Perugia rimane in crisi, dopo la terza sconfitta consecutiva subita nell’anticipo di Foggia. Niente da fare per i grifoni che hanno iniziato il campionato col favore del pronostico, e le prime giornate avevano fatto ben sperare, ma purtroppo alla distanza la squadra si è disunita. Il Pescara di Zeman torna al successo a Parma 1-0, ma il fatto incredibile è quello per cui gli abruzzesi proseguono a segnare poche reti. Il Bari pareggia 2-2 a Vercelli contro la Pro. Pari che sa di beffa, acciuffato al 94′ dal vercellese Morra, ma la squadra di Fabio Grosso sta andando bene, anche se per raggiungere grandi risultati ci vuole qualcosina in più. Seconda sconfitta consecutiva per l’Avellino: al Partenio-Lombardi la Salernitana nel derby campano si impone 3-2 in rimonta, quando al 75′ il risultato era sullo 0-2 per i padroni di casa. Ora si fa dura per Novellino risalire la china. Chiude il trenino delle squadre a quota 13 punti il Novara, che coglie la seconda vittoria consecutiva trovando il successo in quel di Brescia per 1-0.
A 12 punti, quindi, la Salernitana insieme alla stessa Entella che non perde dal 9 settembre a La Spezia e lentamente sta risalendo la classifica.
Il Parma sembrerebbe in crisi al momento e si trova a 11 punti totali e ormai non vince dal 23 settembre contro il Venezia. Due sconfitte e due pari nelle ultime 5 gare hanno fatto precipitare i biancoscudati al 15° posto, davanti a Ternana, vincente 4-2 contro lo Spezia rimasto fermo a quota 10 punti insieme al Foggia ed al Brescia del neo subentrato Eugenio Corini. Pro Vercelli a 9 in serie positiva da 3 partite ed il pareggio contro il Bari può essere considerato una nuova iniezione di fiducia negli uomini di Grassadonia, assieme all’Ascoli che non perde, però, dal 19 settembre.

Leggi anche:  Serie B, dove vedere Ascoli - Chievo Verona: diretta tv e streaming

Questa è la classifica aggiornata al 16 ottobre, in attesa dell’ultimo match da disputarsi questa sera tra Entella ed Empoli. Una classifica di Serie B cortissima ed il fatto per cui tra primo ed ultimo posto ci sono solamente 8 punti, rende il campionato cadetto ancora una volta il più intenso ed emozionante d’Italia. Ora si fa sul serio veramente, ogni punto conta ed i valori delle varie squadre in questo momento della stagione si fanno più veritieri, e così si possono trarre le somme riguardo le compagini che potranno lottare fino in fondo per il proprio obiettivo finale.

  •   
  •  
  •  
  •