Serie D, la Palmese agguanta il pari al 94′: Le Piane su rigore firma il 2-2 contro la Nocerina

Pubblicato il autore: Peppe Fiorino Segui

Le Piane nel recupero regala il pareggio alla Palmese contro la Nocerina

Allo stadio “Lo Presti” di Palmi termina 2-2 la partita tra Palmese e Nocerina, dopo una gara emozionante che aveva visto i padroni di casa in vantaggio dopo pochi minuti, ma che si è fatta rimontare e superare sempre nel primo tempo da una doppietta di Cavallaro, che ha avuto anche altre occasioni da gol, fino a raggiungere il pareggio grazie all’ingresso di Le Piane che si è procurato e ha segnato il penalty in pieno recupero.
La Nocerina è un avversario durissimo per chiunque ed è una delle pretendenti al primato del Girone I, secondo alcuni è anche la squadra più forte, anche se la classifica al momento non le rende giustizia, la squadra di Pellicori invece è una formazione con tanti giovani, ma con tanta voglia di mettersi in mostra e di dimostrare che possono mettere in difficoltà qualunque avversario e che possono stare nelle parti alte della classifica.
Pellicori opta per Meringolo a destra per cercare di arginare il forte giocatore campano Cavallaro, mentre Anile è stato spostato a sinistra anche se su quella fascia gli riesce difficile adattarsi, in attacco invece ancora panchina per Le Piane, spazio ancora a Molinaro, Gagliardi e Asante; Nocerina in campo con la miglior formazione, ma sono i padroni di casa ad essere subito aggressivi e al 5′ passano in vantaggio: dagli sviluppi di un corner il più pronto è il difensore De Lucia che supera Gomis per l’1-0. Ma non c’è il tempo di gioire perchè un minuto dopo l’arbitro assegna un calcio di rigore per gli ospiti: sul dischetto va ovviamente Cavallaro che batte Franza e ristabilisce subito la parità. L’attaccante rossonero avrebbe subito dopo la palla per portare in vantaggio i suoi, ma spreca, così si riaffaccia in avanti la Palmese che ha una buona chance con Molinaro servito da Dodaro, sventata dalla difesa ospite con affanno. Ancora Molinaro ha una grande occasione dopo una respinta di Gomis su tiro di Asante, ma spreca clamorosamente. Al 23′ è il turno di Gagliardi che sfiora il palo, ma l’occasione più ghiotta capita alla Nocerina con Russo che, dopo un errore banale di Franza, sbaglia incredibilmente a porta sguarnita. La partita si innervosisce e nel giro di 10′ minuti vengono ammoniti tre giocatori, uno per la Palmese e due per gli ospiti. Cavallaro ha un’altra occasione al 41′, ma colpisce il palo. È solo il preludio al vantaggio della squadra campana, infatti a 1′ dal termine della prima frazione ancora Cavallaro punisce Franza con un gol meraviglioso e firma il sorpasso dopo un’azione tutta di prima e sul risultato di 1-2 si va al riposo.
Il secondo tempo con una doppia occasione per la Palmese, dove prima il portiere Gomis e poi i difensori salvano due tiri a botta sicura indirizzati verso la porta. Inizia la girandola dei cambi, con Pellicori che cerca di dare più peso all’attacco neroverde e l’allenatore della Nocerina che cerca di gestire la partita. Al 58′ Vitolo commette un brutto fallo e viene ammonito, il suo compagno Cecchi si prende il giallo per proteste, salgono a quattro i giocatori ammoniti per la Nocerina. Al 65′ Pellicori decide di inserire Le Piane al posto di Colombatti e sarà il cambio che gli darà ragione. Ma saranno ancora gli ospiti ad andare vicinissimi al gol che chiuderebbe la partita: prima Cavallaro calcia alto da ottima posizione, mentre su un contropiede della Nocerina e in situazione di superiorità numerica Franza riesce a farsi perdonare l’errore del primo tempo compiendo un miracolo e salvando la porta dei neroverdi. La Palmese tenta di reagire in tutti i modi e va vicina al gol al 90′: mischia in area con parata di Gomis, infine l’azione termina con un fallo in favore degli ospiti. Quando ormai tutto sembra perduto Le Piane ruba palla agli avversari ed entra in area, ma Matino lo stende: calcio di rigore ed espulsione del giocatore ospite. Dagli undici metri parte proprio l’attaccante che si è procurato il tiro dal dischetto e non sbaglia, facendo esplodere il pubblico del “Lo Presti” per un pareggio in cui non sperava più. La partita termina così 2-2, per la soddisfazione di mister Pellicori, conscio nel dopo partita di aver giocato contro una delle squadre più forti, forse la più forte, di questo campionato e averle tenuto testa, così come è soddisfatto del gol ritrovato e di aver aiutato la squadra Le Piane, ammonito per essersi tolto la maglia dopo il gol, rete ritrovata dopo diverso tempo e, come ha dichiarato lui stesso, segnare aiuta sia l’attaccante ad avere maggiore fiducia nei propri mezzi che la propria squadra.

Leggi anche:  Inter, Conte: “Bisognerà fare una grande prova di squadra”
  •   
  •  
  •  
  •