LEGA CALCIO A 8 | “Massacro” all’Atletico 2000: sette gol del George Best Team al non irreprensibile Old Nine

Pubblicato il autore: SuperNews Lega Calcio a 8 Segui

Nel freddo dell’Atletico 2000 si è giocata tra Old Nine e George Best Team la quarta giornata del girone B della Serie B. Una partita che, guardando la classifica, sarebbe dovuta essere equilibrata, ma che in realtà si è dimostrata una passeggiata per gli “ospiti”…

DOMINIO TOTALE – C’è una parola per descrivere la partita, ovvero: un massacro. Il George Best Team sin dal primo minuto ha subito messo in chiaro che voleva solo vincere, per farlo ha messo in campo un’energia e una forza fisica impressionanti. Di Bari è stato strepitoso, dimostrandosi di gran lunga l’uomo più pericoloso: combinando forza velocità ha seminato il panico nella difesa avversaria. Anche il centrocampo del George Best Team è stato impressionante, con BolliciBuonamore che hanno dominato il gioco, servendo ottime palle e proponendosi sempre in attacco. L’Old Nine ha sofferto per tutta la partita, specialmente nei momenti in cui gli avversari pressavano in maniera asfissiante, obbligandoli a commettere molti errori. Da uno di questi, un passaggio in orizzontale, Buonamore ha portato avanti i suoi, dopo che molti tentativi erano finiti fuori.

Leggi anche:  Fiorentina-Crotone: quella volta che...i precedenti

LO SHOW DEL GOL – Aver sbloccato il match ha dato un’ulteriore carica al George Best Team, che invece di lasciare l’acceleratore, ha continuato ad attaccare a testa bassa. Se nel primo tempo hanno segnato solamente due gol, ma ne avrebbero meritati almeno cinque, nella ripresa si sono scatenati, complice anche il fatto che l’Old Nine si è dovuto scoprireSchiavi, infatti, ha tirato fuori dal cilindro un bellissimo gol da centrocampo, girandosi di prima intenzione a coronamento di una brillante ripartenza. Con il 3-0 la partita è finita definitivamente, ma il George Best Team ha continuato a giocare per aumentare il bottino di reti. Così è stato e Di BariSchiaviBuonamore hanno annichilito l’Old Nine, costringendolo a finire la partita sotto per 7-0. Un risultato rotondo che lascia poca immaginazione sul match, anche perché i “padroni di casa”, tolta una conclusione parata da Anzini al primo tempo, non ha praticamente mai tirato verso la porta avversaria.

  •   
  •  
  •  
  •