Montella ct ? L’ex tecnico rossonero avrebbe molti estimatori: l’affare si potrebbe fare

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

montella ct
Appena tre giorni fa Vincenzo Montella veniva esonerato dalla dirigenza cinese del Milan: su di lui pesava come un macigno l’avvio deludente in campionato, condito da qualche prestazione poco confortante anche in Europa, sebbene abbia conquistato sul campo la qualificazione ai sedicesimi di finale di Europa League con un turno di anticipo.
Al Milan ha pagato la troppa pressione sul suo operato, considerando altresì che sedeva su una panchina decisamente importante: una formazione rinnovata, specialmente in seguito al mercato estivo, necessitava giocoforza del tempo e della pazienza essenziali per amalgamare la squadra e renderla competitiva.
Ora che il tecnico è libero, da qualche ora si rincorrono già le voci che lo vorrebbero su un’altra panchina, non solo di club ma anche quella della Nazionale Italiana.

Leggi anche:  Milan, Pioli: “Partita era equilibrata in 11 contro 11. Ibra-Lukaku? Non so cosa si siano detti...”

Montella ct ? L’ex tecnico rossonero avrebbe molti estimatori: l’affare si potrebbe fare

L’ex tecnico rossonero sin dall’inizio aveva glissato sui rumors che lo volevano tecnico della Nazionale, al posto delll’esonerato Gian Piero Ventura: raggiunto dal celebre inviato di Striscia la Notizia, Valerio Staffelli, Montella aveva dichiarato che di Nazionale non se ne parlava proprio, “è presto per qualsiasi cosa“, ritenendo doverosa la necessità di metabolizzare su quanto accaduto.
Tuttavia il tecnico campano è molto stimato: non mancano affermazioni di chi vuole proprio Montella quale commissario tecnico della Nazionale.
In primis, l’allenatore della Roma, Eusebio Di Francesco, il quale ha disegnato senza mezze misure il nuovo scenario in Federazione, laddove ha affermato: “Voto Tommasi presidente della FIGC e Montella ct della Nazionale“.
Della stessa lunghezza d’onda anche l’ex capitano della Roma, Francesco Totti, che, analizzando la debacle azzurra, ribadisce: “Assurdo pensare che a giugno accenderò la tv e non ci sarà l’Italia ai Mondiali, non mi aspettavo questo dramma calcistico. Con me, Insigne avrebbe giocato dal primo minuto, lui può sempre risolvere la partita in qualsiasi momento. In Federazione serve gente come Damiano Tommasi, e non solo perché è mio amico, ma perché è competente: con lui, all’estero, fai bella figura, perché è giovane, trasparente e pulito. E in panchina ci metto Montella, così rifaccio la Roma dello Scudetto“.
Attestati di stima provengono anche da Luca Lotti, Ministro dello Sport, il quale afferma: “Montella come nuovo ct? Non spetterebbe a me. Lo stimo come uomo e allenatore, ma è un’altra cosa“.

  •   
  •  
  •  
  •