Roma-Russia 2018: pochi ma buoni

Pubblicato il autore: Giuseppe Porro Segui

Ad ormai quasi un mese dal sorteggio dei mondiali che (purtroppo per noi, a parte il miraggio ripescaggi) non ci ha visto, e non ci vedrà tra le protagoniste del prossimo mondiale in Russia a giugno (per l’appunto Russia 2018). Al momento il discorso è caduto in sordina per poi tornare in auge appena si avvicinerà l’estate, e li ci si interrogherà sul chi e quale squadra tifare al posto della nostra nazionale mestamente e tristemente a casa. Quindi sotto gli ombrelloni; nelle pizzerie o semplicemente sul proprio divano ci accingeremo a guardare con occhi distaccati (ma non troppo) quelli che saranno i protagonisti del prossimo mondiale, chi tifiamo? Proviamo a vedere i giallorossi che saranno presenti o protagonisti nella rassegna che ci sarà la prossima estate in Russia.

Russia 2018
I calciatori che rappresenteranno la Roma ai prossimi mondiali saranno sicuramente otto elementi, al quale potrebbero aggiungersi delle sorprese (in base al campionato che disputeranno loro e la Roma) ma partiamo dai sicuri che saranno: Alisson che difenderà i colori del Brasile; Skorupsky che dovrebbe fare il terzo della Polonia; Kolarov che sarà un assoluto protagonista della Serbia; Fazio che sarà al centro della difesa argentina; Moreno che farà altrettanto ma con la maglia del Messico; Nainggolan che dovrebbe completare il centrocampo belga; Gonalons probabilmente nei ventitre della Francia e Perotti che andrà a completare il formidabile reparto offensivo dell’Argentina. Le possibili sorprese potrebbero essere cinque, ovvero quattro brasiliani ed un francese che potrebbero andare a completare le rose delle rispettive nazionali, e sono i brasiliani: Juan Jesus; Bruno PeresCastan e Gerson, ed il francese Defrel e ovvio che per qualcuno dovrebbe essere potrebbe essere solo un sogni, ed un miraggio, per qualcun’altro invece un ottima stagione potrebbe spalancargli le porte dei 23.

Leggi anche:  Serie C Femminile, Perugia-Lucchese 2-2. Chiasso riagguanta il pari all'87'. Antonelli para un rigore a Bengasi

Confronti diretti
Dei sopra citati sicuri della partecipazione alla rassegna mondiale, qualcuno si incontrerà già all’inizio visto che il sorteggio ha messo di fronte il Brasile e la Serbia nello stesso girone, ovvero il girone E. Le due compagini si incontreranno/scontreranno il 27 giugno 2018 alle ore 20.00 in un SerbiaBrasile che promette scintille e sorprese. Ovvero vedremo la sfida diretta tra chi difende (alla grande) i pali giallorossi contro chi batte le punizioni (alla grande) per la Roma, riuscirà Kolarov a segnare ad Alisson? E viceversa riuscirà il portiere brasiliano a fermare il cecchino serbo? Tra i sicuri protagonisti ci sarà sicuramente il “comandante” Fazio che sta disputando un ottima stagione come Perotti e Nainggolan (se Martinez non fa le bizze o si inventa qualche altra “stranezza”) visto che le loro nazionali sono tra le destinate ad arrivare in fondo (insieme al Brasile di Alisson e la Francia di Gonalons se sarà nei 23). Quindi i tifosi giallorossi avranno l’imbarazzo della scelta nello scegliere le nazionali da tifare grazie a i propri beniamini, anche se poi non essendoci gli azzurri si guarderà la competizione con occhi distaccati, a meno che non venga squalificata la Spagna ed allora andremo in Russia senza Ventura, e con qualche giallorosso in più da tifare

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: