Calciomercato Milan, Gattuso: “Ho chiesto alla società di non fare acquisti”

Pubblicato il autore: fabio felicetti Segui


Com’era prevedibile, dopo la campagna acquisti corposa che è stata effettuata nel mercato estivo, i cancelli di Milanello non vedranno varcare nessun nuovo innesto per completare la rosa a disposizione di Gattuso. Quello che non era prevedibile è che a decidere ciò sia stato il nuovo mister in questione.

Ebbene si, Rino Gattuso ha espressamente chiesto alla società di non intervenire in questo mercato di riparazione, perchè a suo dire, da buon guerriero quale lui è, proteggerà i suoi giocatori e continuerà ad avere fiducia in una rosa che verosimilmente può davvero esprimere il suo potenziale, “La scelta di non fare mercato in entrata poggia su basi ben chiare. È stata fatta perché crediamo tutti fortemente in questa rosa”, e poi aggiunge “La società mi aveva messo a disposizione di poter fare qualcosa, tantissimi giocatori possono esprimere qualcosa che non si è visto, il mio dovere è metterli in condizione di rendere al massimo”.

Probabilmente Mister Gattuso sta lavorando sul piano psicologico e mentale sui giocatori del Milan, essendo fortemente convinto che presi individualmente hanno un potenziale che nella prima parte di campionato non sono stati in grado di mostrare a causa di un collettivo inesistente, ecco il collettivo, altro punto cardine che Gattuso non perde occasione di sottolineare da quando siede sulla panchina del Milan. Ma non tutti credono a questa politica intrapresa dall’allenatore, qualcuno in malafede ipotizza che il mancato intervento in questa sessione di mercato sia stata dettata da una linea societaria della proprietà, per sopperire alle recenti acquisizioni che sono state fatte e che saranno costretti a saldare indipendentemente dal raggiungimento degli obbiettivi stagionali. Dopo le ultime vicende legati alla compravendita del Milan, dove importanti testate giornalistiche hanno riportato di un inchiesta giudiziaria, poi smentita dalla stessa procura di Milano, a Casa Milan l’aria è molto tesa e i nuovi dirigenti si sono limitati solo ad un comunicato stampa dove riportavano le parole del Presidente Li Yonghong di una “Acquisizione società trasparente e regolare” https://news.superscommesse.it/calcio/2018/01/milan-comunicato-di-li-yonghong-lacquisizione-della-societa-e-stata-trasparente-342735/ , per cui non ci sono state dichiarazioni di Fassone o Mirabelli che avrebbero confermato le parole di Gattuso nel corso della conferenza stampa del pre-partita di Cagliari.

Leggi anche:  Le italiane in Europa: un primo bilancio delle "7 Sorelle"

Tuttavia nella casella acquisti, vediamo un nome, ovviamente non per la prima squadra la dirigenza rossonera ha depositato il contratto in Lega di uno dei migliori prospetti nel panorama calcistico europeo, Antonio Mionic croato classe 2001, in patria viene accostato il suo nome ad erede di una vecchia leggenda rossonera ovvero Zvonimir Boban, sulle sue tracce c’era fortemente l’Atalanta e il Genoa ma il Milan come detto, è riuscito ad assicurarsi le prestazioni future del giovane calciatore.

  •   
  •  
  •  
  •