Inter, Pastore non si muove: “Il PSG è una famiglia, non cambierò”

Pubblicato il autore: Andrea Medda Segui

Pastore
Il tormentone Pastore è ben lontano dalla conclusione. O almeno fino a poche ore fa era così. Il trequartista ex Palermo è l’oggetto del desiderio di molti club europei, Inter su tutti. La situazione al Paris Saint Germain è in continuo movimento. Il Flaco, che non si è presentato alla ripresa degli allenamenti, come Cavani, mandando su tutte le furie la società e l’allenatore Unai Emery, non è stato convoncato insieme al compagno uruguayano per la sfida di Coppa contro il Rennes.

Contattato però da Yahoo Sport France, Pastore ha dichiarato il suo amore per il club parigino spiegando i motivi che l’hanno portato a non presentarsi all’appello del proprio club alla ripresa degli allenamenti: “Motivi personali, amo Parigi, amo il PSG, non farò mai niente di male a questo club. È come la mia famiglia… Ho dovuto affrontare dei problemi personali. Sono stato il primo a credere in questo progetto e credetemi, gli ero fedele e lo sarò sempre. Non cambierò!“.

Leggi anche:  Tabellone Calciomercato Serie A, acquisti e cessioni: tutti i colpi della sessione invernale 2021

Nonostante la spiegazione e le dichiarazioni d’amore verso il club di Parigi, il caso potrebbe comunque essere visto come un segnale in ottica di mercato. L’Inter ci spera ma servirà qualcosa per convincere Pastore ad allontanarsi dal “suo amato” PSG.

  •   
  •  
  •  
  •