Juventus, Lichtsteiner compie 34 anni: “Alla Juve gli anni più importanti della mia carriera”

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui


Oggi, 16 gennaio 2018, è il 34° compleanno di Stephan Lichststeiner, terzino destro della Juventus, prelevato dalla Lazio nel corso dell’estate 2011. Lo svizzero è uno dei sei giocatori che hanno contribuito a portare a Torino i sei scudetti consecutivi, permettendo alla Juventus di entrare nella storia della Serie A. Tanti gli auguri ricevuti da Lichtsteiner nel corso della giornata, da Claudio Marchisio ad un grande ex della Juve, ovvero Alvaro Morata, attualmente attaccante in forza al Chelsea di Conte, lo stesso allenatore che lo ha fortemente voluto nella sua squadra nel 2011. Infatti nel corso del primo anno di Conte alla Juventus, il terzino svizzero è stato il punto di riferimento della squadra per quanto riguarda la fascia destra, e si è venuta a creare una grande alchimia con Andrea Pirlo, con il quale si trovava a meraviglia tatticamente parlando. Per tutto ciò che ha dato, Lichtsteiner è uno dei beniamini dei tifosi, essendosi distinto in questi 7 anni per attaccamento alla maglia, per impegno e sacrificio dimostrati anche nei periodi più bui e difficili della sua carriera, su tutti il momento in cui nel 2015 ha dovuto affrontare una delicatissima operazione al cuore, che lo ha parecchio debilitato, ma dopo 20 giorni è tornato in campo eroicamente nella partita di Champions League contro il Borussia Moenchengladbac.

Nel corso della giornata odierna, il neo 34enne ha rilasciato un’intervista ai microfoni della televisione ufficiale del club bianconero ed ecco qui riportate di seguito le parole di Lichtsteiner : “Avevamo proprio bisogno di staccare con corpo e mente. Il riposo era necessario per recuperare le energie, poco importa se la pausa avviene nel mese di dicembre od a metà gennaio. Tornare in campo dopo la pausa è difficile per tutti, noi adesso siamo concentrati sul Genoa, ma sappiamo che non sarà semplice riattaccare la spina. Ora dobbiamo lavorare duramente e sarà necessaria la massima concentrazione. Siamo competitivi su tutti i fronti e possiamo toglierci grandi soddisfazioni, dalla vittoria dello Scudetto ad un possibile successo in campo europeo, ci vogliamo giocare il tutto per tutto, lo desideriamo noi quanto i tifosi. Posso affermare sinceramente che questi anni alla Juventus sono stati i migliori della mia carriera, nei quali abbiamo scritto delle pagine memorabili tutti insieme, abbiamo fatto la storia di questo Club, riportandolo in alto dopo anni non facili.”

  •   
  •  
  •  
  •