Milan, Gattuso e la possibile conferma. I rossoneri sperano di replicare il binomio Juve-Conte

Pubblicato il autore: Massimo Maglietta Segui


Finalmente il lavoro di Gattuso sulla panchina del Milan sta dando i suoi frutti. Contro il Cagliari è arrivata la seconda vittoria consecutiva. Non succedeva da un bel pò.  Certo è ancora presto per dire che il Milan sia definitivamente uscito dalla crisi, ma qualcosa di diverso rispetto alla gestione Montella si sta vedendo. Per la seconda volta nelle ultime tre partite i rossoneri riescono a recuperare dopo uno svantaggio iniziale. Contro la Fiorentina la partita finì in pareggio, questa volta è arrivata addirittura una vittoria. Una prestazione da grande squadra, capace di soffrire e portare a casa un risultato importantissimo che avvicina il Milan alla zona Europa League. La Samp sesta in classifica, ora dista soltanto 2 punti. L’esame di maturità per il Milan di Gattuso arriva Domenica quando affronterà in casa la Lazio di Simone Inzaghi. Per mantenere questo trend positivo, sarà fondamentale per i rossoneri uscire con un risultato positivo dalla sfida contro i biancocelesti.

Leggi anche:  Roma-Cska 5-1, Mou: "Bene solo il risultato, il resto non mi è piaciuto"

Mirabelli e Fassone pensano ad una riconferma di Gattuso

Gattuso potrebbe essere riconfermato sulla panchina del Milan. Questa è la notizia che sta circolando in rete in queste ore. La dirigenza rossonera spera di ripetere il binomio Juve-Conte. L’ex ct della nazionale italiana, sulla panchina della squadra bianconera vinse 3 scudetti e due Supercoppe Italiane da ex bandiera del club. Paradossalmente però Conte è, al momento, il candidato più papabile alla possibile successione di Gattuso sulla panchina rossonera.

Il Milan a giugno soltanto tramite qualche cessione e il riscatto di giocatori come Bacca e Niang da parte di Villareal e Torino può fare  mercato. Un allenatore come Conte chiederebbe alla dirigenza rossonera investimenti pesanti. Ecco perchè la conferma di Gattuso a fine stagione non è poi così campata in aria. Ora però il Milan deve rimanere concentrato senza farsi distrarre dalle voci sul suo attuale allenatore. Domenica c’è una partita ostica contro la Lazio di Simone Inzaghi che sta vivendo un momento di forma straordinario.

  •   
  •  
  •  
  •