Milan, Yonghong Li avvisato: versamento di 16 milioni entro il 26 febbraio

Pubblicato il autore: Yuri Lo Stuto Segui

Una settimana travagliata quella che ha trascorso il Milan: dopo la presunta irregolarità nella vendita della società dall’ex presidente Silvio Berlusconi al magnate cinese Yonghong Li subito smentita dalle parti in causa, spunta un’altra grana per il club. Infatti stando a quanto riportato stamane dal quotidiano “La Repubblica“, Yonghong Li avrebbe ricevuto un ultimatum per presentare i 16 milioni di euro mancanti, somma che permetterebbe di raggiungere i 60 milioni previsto come aumento di capitale della società rossonera. Nel caso in cui Li non riuscisse a versare entro 40 giorni, ovvero prima del 26 febbraio, Elliot potrebbe denunciare il mancato rispetto degli accordi, attivando la procedura che lo porterebbe ad impossessarsi dell’intero pacchetto azionario del Milan. Ipotesi abbastanza azzardata, ma da quanto filtra dal club di Via Aldo Rossi, non del tutto da escludere.

Leggi anche:  Europa League: dove vedere Lazio- Lokomotiv Mosca? Sky o DAZN?

Insomma i finanziamenti apportati da Yonghong Li al Milan nascondono ancora parecchie ombre e non è un caso che le autorità si siano attivate nei giorni scorsi in modo da poter vigilare attentamente sul caso. Il presidente del Milan ha comunque smentito tutte le vicissitudini riguardo l’acquisto del club, sostenendo che è stato svolto tutto alla luce del sole, ma i dubbi permangono. Così, in attesa di una rassicurazione di Li stesso circa il versamento dei 16 milioni entro il 26 febbraio, ci si appresta a vivere l’ennesima telenovela riguardante la situazione cinesi-Milan.

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: