Pagelle Fiorentina-Inter: Chiesa migliore in campo, Simeone un rapace, Joao Mario imbarazzante

Pubblicato il autore: Angelo Mandarano Segui


Finisce in parità il match tra Fiorentina ed Inter. I viola avrebbero meritato molto di più ma la rete giunta nei minuti finali probabilmente ha impedito ai padroni di casa di provare a segnare una seconda rete. Migliore in assoluto Federico Chiesa, autore di una straordinaria prestazione, mentre il peggiore è stato Thereau, non nella sua migliore serata. Tra i nerazzurri, pur offrendo una discreta prestazione in fase difensiva, spiccano le insufficienze di Perisic e Joao Mario, quest’ultimo autore di una prestazione imbarazzante.

Fiorentina

Sportiello– Non ha avuto molte occasioni in cui mettersi in mostra, complici le difficoltà dell’Inter in fase offensiva, ma ha saputo rendersi indispensabile nell’impedire a Candreva di raddoppiare nel secondo tempo. Voto 6.

Laurini– Non ha avuto di fronte il miglior Perisic ma ha saputo contenerlo egregiamente. Poco contributo i fase offensiva ma per merito di Chiesa che ha monopolizzato l’iniziativa in attacco. Voto 6.

Pezzella– Marca Icardi e non deve faticare molto contro il suo connazionale. Rischia nel primo tempo di favorire il gol dell’Inter con una sua deviazione ma Sportiello riesce a respingere in calcio d’angolo. Voto 6.

Astori– Qualche errore di troppo da parte del capitano della Fiorentina: si dimentica Icardi nell’occasione del calcio piazzato che ha portato al gol nerazzurro e successivamente Borja Valero su un cross di Perisic ma in questa ultima occasione deve ringraziare l’imprecisione dell’avversario davanti al portiere. Viene ammonito nel finale di gara per protesta. Voto 5,5.

Biraghi– Il terzino proveniente dalla Primavera nerazzurra ha avuto un’ottima occasione per trovare subito il pareggio ma la sua punizione, calciata alla perfezione, non trova lo specchio della porta per merito di Handanovic. Voto 6.

Benassi– Tanta corsa, da parte del centrocampista ex Torino (ed ex Inter) ma poco in attacco. Pioli lo toglie nel secondo tempo per passare al 4-2-4 e rendere la squadra ancora più offensiva. Voto 5,5.

Leggi anche:  Pallone d'oro 2021, il vincitore è Leo Messi

Badelj– Grazia l’Inter mandando fuori un colpo di testa durante una mischia, in difesa sfrutta i troppi errori degli avversari nei passaggi e permette alla Fiorentina di ripartire in contropiede innumerevoli volte. Voto 6.

Veretout– Come il suo compagno di reparto, riesce a bloccare facilmente i nerazzurri quando provano a passare per via centrale, mentre in attacco è risultato impreciso. Viene sostituito nel secondo tempo da Gil Dias nell’assedio che ha portato i viola a trovare il pareggio. Voto 5,5.

Chiesa– Non ha segnato ma è lui, l’esterno figlio d’arte, il protagonista indiscusso di questa partita: quasi tutte le azioni offensive più pericolose sono iniziate dal suo piede, che fossero filtranti per i compagni di squadra o dei tiri in porta. Avrebbe meritato il gol ma la difesa nerazzurra si è dimostrata tenace, nonostante il momento negativo. Voto 7,5.

Simeone– Si divora un gol dopo un minuto e mezzo ma a tre minuti dalla fine regala alla Fiorentina quel pareggio che sta persino stretto, se si pensa alla gran mole di occasioni prodotte dai padroni di casa. Un vero bomber d’area. Voto 6,5.

Thereau– Non sfrutta un grande assist di Chiesa e lo scivolone di Ranocchia che lo ha lasciato a tu per tu con Handanovic. Prestazione opaca la sua, viene sostituito al 60° minuto per Eysseric. Voto 5.

Eysseric– Entrato al posto di Thereau, prima gioca come esterno offensivo poi, nei minuti finali, come centrocampista nel momento in cui la squadra doveva tentare il tutto per tutto. Fornisce l’assist vincente per il pareggio. Voto 6.

Leggi anche:  Donnarumma vince il premio Yashin come miglior portiere

Babacar– Pioli lo manda in campo per sfruttare la sua fisicità e la punta senegalese ancora una volta fa soffrire i nerazzurri e per poco non trova un gol spettacolare di rovesciata. Voto 6.

Gil Dias– Entrato al posto di Veretout nel tentativo di ottenere il pareggio, ha pochi minuti per mettersi in mostra.Voto sv.

Inter

Handanovic– La Fiorentina non era un avversario semplice e questa sera il portiere sloveno si è dovuto impegnare molto per mantenere la porta inviolata, tuttavia nulla ha potuto sulla conclusione ravvicinata di Simeone. Uno dei pochi a salvarsi in questo momento di crisi che sta attraversando la squadra nerazzurra. Voto 6,5.

Cancelo– L’Inter sembra aver trovato sulla fascia destra quel terzino di spinta che cercava da molti anni. Veloce, preciso e pericoloso con le sue discese, sforna un cross perfetto per Icardi che quest’ultimo sfrutta per portare momentaneamente in vantaggio i nerazzurri. Voto 6,5.

Ranocchia– Un suo scivolone stava per costare caro alla squadra, ma Thereau non sfrutta il suo errore. Lotta nonostante l’infortunio rimediato contro la Lazio ma nel secondo tempo deve arrendersi e lasciar spazio a Nagatomo. Voto 6.

Skriniar– Qualche imprecisione nei passaggi da parte dello slovacco ma nel complesso si dimostra il solito difensore affidabile. Soffre gli attacchi di Chiesa ma riesce a reggere bene la velocità dell’avversario. Voto 6.

Santon– Inizia la partita come terzino e nel primo tempo commette qualche errore di troppo in fase di impostazione. Dopo la sostituzione di Ranocchia, viene spostato come centrale ed in occasione del gol della Fiorentina si è vista la sua inesperienza in questa posizione: lascia libero Simeone per cercare di bloccare Eysseric ma questo favorisce il giocatore avversario che può trovare il compagno. Voto 5,5.

Leggi anche:  Juve Stabia-Taranto, streaming gratis Rai Sport e diretta tv in chiaro. Dove vedere il match LIVE OGGI

Gagliardini– Male in fase di costruzione, prova la conclusione dalla distanza. Meglio in fase difensiva, dove riesce ad intercettare alcune palle pericolose. Voto 5,5.

Vecino– Non sente la pressione per essere tornato nel campo in cui giocava fino a 6 mesi fa, tenta la conclusione dalla distanza più di una volta ma invano. Voto 6.

Joao Mario– Imbarazzante. Impreciso nei passaggi, mai veramente pericoloso in attacco, rinuncia a rincorrere l’avversario quando perde palla. Il peggiore in campo. Voto 4.

Borja Valero– Il regista spagnolo torna a Firenze, tra i suoi ex tifosi, ma non si fa condizionare dal passato. Ha l’occasione per segnare contro la sua ex squadra ma il suo colpo di testa davanti a Sportiello è impreciso. Voto 6.

Perisic– Continua il momento negativo dell’ala croata. Pericoloso in una sola occasione, nel tiro-cross ribattuto in calcio d’angolo da Sportiello e nel cross non sfruttato da Borja Valero. Troppo poco per meritarsi la sufficienza. Voto 5.

Icardi- Isolato per gran parte del match, il bomber argentino riesce, nell’unica sua vera occasione, a portare momentaneamente in vantaggio l’Inter. Indispensabile per la squadra. Voto 6,5.

Dalbert– Sostituisce uno spento Joao Mario e si limita a difendere il risultato fino alla fine. Chiesa, però, si è rivelato un avversario formidabile questa sera. Voto 5,5.

Nagatomo– Sostituisce Ranocchia e gioca sulla destra, per difendersi dalla maggior pressione dei viola. Incolpevole sul pareggio di Simeone. Voto sv.

Candreva– Entrato al posto di Cancelo, ha l’occasione per raddoppiare e mettere al sicuro il risultato e nell’ultimo minuto avrebbe potuto trovare lo specchio della porta ma è stato impreciso. Voto sv.

  •   
  •  
  •  
  •