Premier League: Liverpool – Man.City 4-3, Klopp: “Partita storica”, Guardiola: “Campionato ancora aperto”

Pubblicato il autore: Aote Segui

Cade l’imbattibilità stagionale del Manchester City; ad Anfield il Liverpool di Jurgen Klopp vince 4 a 3 al termine di una partita ricca di emozioni.
Reds costretti a rinunciare al portiere titolare Mignolet e al nuovo acquisto Van Dijk, fermato da problemi muscolari. Nel City l’unica assenza di rilievo è quella di David Silva dal primo minuto; lo spagnolo si accomoda comunque in panchina.
Passano nove minuti e il Livepool è già in vantaggio: volata di Oxlade-Chamberlain sulla destra, la difesa del City si distae e così Ederson nulla può sul destro del laterale inglese. Guardiola perde anche Delph per infortunio e inserisce l’ex Real Madrid Danilo lungo l’out di destra.
Primi segnali di ripresa del City grazie ad Aguero, che non arriva su un cross di De Bruyne che, poco dopo, prova la conclusione ma trova un attento Karius a chiudere lo specchio della porta.
Il City continua comunque a soffrire le iniziative del Liverpool ma, in chiusura di tempo, Sanè salta due evversari in area di rigore e trova la rete del pareggio. Squadre a riposo.

Inizia la ripresa e i Citizens sembrano messi meglio in campo: Otamendi, di testa, centra in pieno la traversa.
Poi, improvvisamente, si accende il Liverpool: Ederson è decisivo prima su Salah, poi su Manè.
Ma il portiere brasiliano nulla può su un preciso pallonetto di Firmino al quarto d’ora; la rete del brasiliano spacca in due la partita: passano due minuti e Salah offre a Manè l’assist per la terza rete. E’ poi lo stesso egiziano, qualdo mancano venti minuti al novantesimo, a trovare la quarta rete del Liverpool con una magia da quaranta metri.
Sembrerebbe finita ma il City ha un impennata di orgoglio e va a segno con Bernardo Silva e Gundogan, già oltre il novantesimo. Al quarto minuto di recupero Aguero ha addirittura la palla del pareggio, ma il suo colpo di testa trova solo la parte esterna della rete.
Il 4 a 3 finale vale per il Liverpool l’aggancio al secondo posto alla coppia formata da Manchester City e Chelsea.

Grande e comprensibile entusiamo quello del tecnico tedesco Jurgen Klopp a fine gara: “Potrei analizzare la partita sia da tecnico che da tifoso e oggi voglio scegliere la seconda opportunità. E’ stata una partita fantastica, magari entrerà nella storia perchè potrebbe essere l’unica sconfitta del City in questa stagione. Nel finale non ho avuto paura di subire il pareggio, conosco bene i miei giocatori“.

Un po di rammarico, al contrario, nelle parole di Pep Guardiola: “Quando la partita era sull’1 a 1 la avavamo in mano noi, ma non abbiamo giocato bene nel secondo tempo. Quando subiamo gol dobbiamo mantenere l’equilibrio. Sapevamo quanto sarebbe stata difficile questa partita, devo fare i complimenti al Liverpool, anche se comunque noi abbiamo fatto una buona partita, almeno fino a quando non abbiamo subito quoi tre gol nel secondo tempo che ci hanno condannato. Adesso dobbiamo recuperare le energie dopo questa sconfitta ed iniziare a pensare alla prossima partita col Newcastle.
Credo che la Premier sia ancora aperta, io l’ho sempre detto“.

  •   
  •  
  •  
  •