Watford-Swansea: quando la storia si ripete

Pubblicato il autore: Lina Pao Segui

Risultati Premier League
Da noi in Russia si dice così: “Ogni storia accade due volte: la prima volta come una tragedia, la seconda come una farsa”. Però, per il Watford non è stata neppure seconda… forse, già terza o quattra, chissà… Sono contenta di non essere una supertifosa dei gialloneri, altrimenti avrei già dei capelli bianchi. La striscia negativa sembrava finita con la vittoria contro il Leicester City, ma paradossalmente – infatti, no! – questa vittoria è stata solo un lieto episodio. Peccato, perchè era importante dimostrare ai propri tifosi che la squadra sia in salute, in crescita, in buone condizione…

È quasi impossibile capire perchè ogni volta, ogni partita se il Watford segna, smette subito di giocare. Non proprio ferma, ma smette di attaccare e comincia di difendere il risultato ottenuto. Però, con un atteggiamento così non si può salvare nulla, perchè non siamo in Italia. È Inghilterra, è la Premier. E se non vai avanti, ti superano e ti mangiano. Proprio questo è stato accaduto durante la partita contro lo Swansea, quando i Swans hanno segnato i loro due gol negli 5 ultimi minuti. E non c’ha nulla con il manager, perchè il manager è stato cambiato nell’estate… e forse verrà cambiato di nuovo. Non è l’immaturità, perchè se accade così spesso e per qualche tempo, vuol dire che sia nell’organico della squadra. Sicuramente questo è un grande problema, che non può essere risolto in allenamento. Non è il questione nè di allenamento, nè della professionalità calcistica, ma quello di psicologia e di carattere in generale. I giocatori sono professionisti, e quando subiscono, cominciano a correre, a mordere e a volte anche combinano qualcosa, ma solo quando vengono sotto. È la grinta che manca a loro, la voglia di andare avanti ed oltre i limiti, la voglia di brillare… non la tecnica o tattica.

Leggi anche:  Supercoppa Italiana, probabili formazioni Juventus-Napoli: ecco le scelte di Pirlo e Gattuso

Non sono una esperta o una terapista professionista, quindi non so come emendare questo difetto. Il Watford si salverà, ne sono assolutamente sicura. Ma per progredire, per passare ad un livello superiore, per diventare un club davvero forte, ci vuole proprio questo – la mentalità diversa. Quando segni – cerchi di segnare ancora. Quando subisci – cerchi di segnare. Quando giochi alla pari – cerchi di segnare. Poi puoi anche difendere, ma prima vai avanti e cerchi di segnare. Per evitare le farse.

  •   
  •  
  •  
  •