Amelia: “Di Francesco? Sta facendo un buon lavoro con la Roma, i risultati gli danno ragione”

Pubblicato il autore: Stefano Salamida Segui
TURIN, ITALY - DECEMBER 23:Eusebio Di Francesco manager of AS Roma instructions to his players during the serie A match between Juventus and AS Roma at the Alliannz Stadium on December 23, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Alla vigilia del posticipo della ventiseiesima giornata tra Roma e Milan, il doppio ex Marco Amelia, ha parlato ai microfoni di Roma Tv. Il portiere di Frascati, è stato Campione d’Italia con entrambi i club, ma senza esserne nemmeno il protagonista, infatti, alla Roma, nel 2000, era troppo giovane ed era chiuso da Antonioli, mentre nell’avventura milanese era il secondo alle spalle di Christian Abbiati. Entrambe le esperienze hanno lasciato in lui buonissimi ricordi:”I ricordi dello scudetto con la Roma sono tanti, da Francesco Totti a Batistuta e Samuel, ma aver vinto lo scudetto con questa maglia è stato qualcosa di grande. Anche con il Milan ho avuto la fortuna di giocare con giocatori di livello internazionale, come Ibrahimovic, Seedorf, Thiago Silva, Nesta ma questa esperienza mi ha fatto capire soprattutto come un grande club prepara le vittorie ottenute negli anni“. Quando gli viene chiesto cosa ne pensa della Roma di Eusebio Di Francesco, Amelia risponde così:”Per aver cambiato allenatore e giocatori importanti, sta ottenendo dei risultati soddisfacenti, se pensiamo al primo posto raggiunto nel girone di Champions League con squadre come Atletico Madrid e Chelsea. Quest’anno servirà per mettere le basi per una Roma che in futuro lotterà per i vertici del campionato. Eusebio sta dimostrando a tutti di essere un allenatore preparato, ed è la cosa più importante, all’inizio c’erano dubbi, ma li ha sciolti con quanto fatto fino ad ora“.

Leggi anche:  Probabili formazioni Fiorentina Genoa: ecco le scelte di Prandelli e Maran

Marco Amelia, infine, parla della sfida di domenica e della lotta a distanza tra i due portieri:”Domenica assisteremo a un gran bel match, il Milan è in un buon momento e ha grande entusiasmo, la Roma è forte e ha grandissimi giocatori. Donnarumma ha una struttura fisica imponente ma deve crescere mentalmente, diventerà il futuro della nazionale. Per quanto riguarda Alisson, si è ambientato lavorando alle spalle di Szczesny, sta dimostrando di essere tra primi 5 portieri al mondo”.

  •   
  •  
  •  
  •