Bologna-Sassuolo: il derby tra “deluse”

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui

La venticinquesima giornata del campionato di serie A mette in programma “il derby della Via Emilia” tra Bologna e Sassuolo. E’ la quarta sfida in serie A al “Dall’ Ara”. Il bilancio vede zero vittorie a favore dei rossoblù contro un successo dei neroverdi e due pareggi. Le squadre in questa parte di  campionato non stanno attraversando un momento sereno. Il Bologna è reduce da tre sconfitte consecutive contro  Napoli, Fiorentina e Inter, in cui ha dimostrato di non aver trovato la quadratura del cerchio sia sotto l’aspetto mentale sia su quello tattico. Problemi di formazione per Donadoni che deve fare a meno di due “pilastri” della squadra: Palacio, ammonito per diffida nella precedente sfida contro l’Inter e Verdi che deve ancora recuperare dall’infortunio muscolare patito nella gara contro il Napoli. Verranno sostituiti dal “promettente” Orsolini acquistato nel mercato di gennaio e da Di Francesco che cercherà un occasione di rilancio dopo le precedenti  prestazioni deludenti.  L’emergenza non è finita: in difesa mancheranno  per squalifica Masina e Mbaye, pronti a subentrare Krafth e Torosidis . Il centrocampo sembra il reparto più a posto con Pulgar che verrà supportato da Poli e Dzemaili. Si profila un 4-3-3 con il ritorno di Destro al centro dell’attacco. In settimana si è parlato molto di una possibile rottura di rapporti tra il tecnico e lo stesso centravanti ascolano come sottolineato dal suo stesso agente Puccinelli, ma prontamente smentito dallo stesso Donadoni nella conferenza stampa pre partita in cui ha esplicitamente affermato: ” Non ho mai detto parole offensive nei confronti di Destro. Non ci sono difficoltà nel nostro rapporto. Se Destro sta bene per me può giocare sempre”. E sulla partita di domani: ” Abbiamo tutti voglia di tornare a fare risultato. Dobbiamo mettere in campo più convinzione e cattiveria: avremo squalifiche pesanti ma ci saranno altri giocatori vogliosi di farsi vedere e di dimostare il loro valore. Sappiano cogliere l’opportunità.” Sul Sassuolo:” Non bisogna concedere profondità a Berardi e Politano. Non solo loro hanno voglia di riscatto, l’abbiamo anche noi e vogliamo portare a casa un risultato positivo”.
Non se la passa altrettanto bene il Sassuolo, reduce da due sconfitte pesanti contro Atalanta e Juventus (7-0) e dal deludente pareggio interno contro il Cagliari per 0-0. Dopo un inizio positivo la cura Iachini sembra aver smaltito i suoi effetti. Meno problemi di formazione per i neroverdi con nessuna squalifica, indisponibile solo Letschert per via di un problema al ginocchio. Difesa a 4 con Lirola, Goldaniga, Acerbi e Peluso con Consigli in porta. Magnanelli sarà il regista con Duncan e Missiroli a supporto. In attacco tridente formato da Babacar, Politano, e Berardi. Il tecnico Iachini comunque non si perde d’animo e ha rilasciato queste dichiarazioni nella conferenza pre partita:” Da quando sono qui  devo dire che a parte le prime gare la squadra ha sempre giocato buone partite. Quella di domani è una partita importante una sorta di derby.Il Bologna ha qualità e gioca da anni con Donadoni: dovremo essere attenti, concentrati,organizzati, cercando la concretezza. I nostri avversari ci aggrediranno e sugli esterni hanno giocatori molto veloci. Non cambieranno il loro modo di giocare proprio contro di noi. Hanno calciatori importanti in tutti i reparti e hanno anche buoni ricambi”.  In definitiva potrebbe essere la partita della svolta per una delle due squadre che necessitano di punti per non piombare nelle zone a rischio.

Leggi anche:  Diletta Leotta, che attacco di Selvaggia Lucarelli: "Ha boicottato lei Dazn per dirottare tutti su ‘Ballando’ e Scardina"
  •   
  •  
  •  
  •