Conte c.t. dell’Italia ? “Ritorno in patria”, per il ‘Mirror’ è fatta

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
during the Premier League match between Chelsea and Leicester City at Stamford Bridge on January 13, 2018 in London, England. costacurta conte

Foto originale Getty Images © scelta da SuperNews

Conte sarebbe ad un passo dal “ritorno in patria”: con questa frase apre l’edizione odierna del quotidiano inglese Mirror, che dedica la prima pagina all’attuale tecnico del Chelsea, a riprova del lungo corteggiamento iniziato qualche settimana fa, allorquando ad occupare i vertici del calcio italiano è stato il duo Fabbricini – Costacurta.
L’idea di affidare la panchina di commissario tecnico dell’Italia ad un allenatore navigato come Antonio Conte, oltreché rappresentare un gradito ritorno, dopo che l’ex juventino ha lasciato un bellissimo ricordo soprattutto per lo straordinario percorso nei campionati Europei in Francia, diviene a tutti gli effetti una prima scelta.
Costacurta è stato di recente nominato vice commissario della Figc in seguito al terremoto che ha investito il mondo del pallone in Italia dopo la cocente esclusione dai prossimi Mondiali di Russia. Con Fabbricini al vertice del calcio nazionale, l’ex calciatore del Milan ha sin da subito posto le basi per una vera e propria rivoluzione che dovrebbe avere ad oggetto un profondo rinnovamento dello sport più seguito nel Belpaese.
Il primo nodo da sciogliere è la questione legata al futuro commissario tecnico dell’Italia: il duo Fabbricini – Costacurta è stato chiaro dall’inizio. Attualmente molti papabili allenatori pronti a sedersi sulla panchina azzurra sono sotto contratto con i rispettivi club, ragion per cui al momento non è possibile fare alcun tipo di discorso. Ecco dunque la forzosa scelta di Gigi Di Biagio quale commissario ad interim per i prossimi impegni della Nazionale.
Tra i vari nominativi che sono circolati nelle ultime settimane, particolare fascino rivestivano quelli di Roberto Mancini ed Antonio Conte: si era capito ben presto che la linea di Costacurta nella individuazione del futuro commissario tecnico dell’Italia fosse una prima scelta, un’eccellenza del calcio in Italia, che ha avuto successo e prestigio perché no anche all’estero.

Leggi anche:  Roma, Fonseca: "Necessario dimenticare Napoli e vincere"

Costacurta gradisce Antonio Conte quale futuro commissario tecnico

Se il nome di Roberto Mancini è piaciuto a tutti, quello di Antonio Conte di più: sono ancora impressi nella mente e nel cuore di tanti italiani la sorprendente ascesa della sua Nazionale negli ultimi campionati Europei in Francia, conclusasi in maniera alquanto beffarda ai tiri di rigore contro la Germania. Costacurta sicuramente vorrà puntare a questo per accaparrarsi l’attuale tecnico del Chelsea.
Intervenuto al Congresso UEFA, il vice commissario della FIGC ha speso parole importanti proprio sull’ex tecnico della Juventus: “Non ho ancora scelto, ma credo che quello che potrebbe far meglio è Conte – spiega Costacurta -. Lo sentirò di sicuro tra un paio di mesi. Conte perché ha già dimostrato di saper fare il c.t., s’è visto all’Europeo, gli altri ancora no“.
Ma l’attuale tecnico dei Blues non è l’unico obiettivo, infatti in caso di rifiuto pronte le alternative che di fatto non demeritano: “Ciò non vuol dire che non sarei tranquillo con Mancini, o con Ancelotti che però sembra tirarsi fuori. O con lo stesso Ranieri che ha avuto un’esperienza difficile con la Grecia – afferma Costacurta –, ma ne è uscito fortificato e poi è andato al Leicester. Sto cercando un allenatore, non un selezionatore. Quindi non trascurerei i tecnici del campionato: Gasperini e Giampaolo sono bravissimi e farebbero bene“.
La corsa alla panchina azzurra è ancora agli inizi ma le idee dei massimi vertici del calcio italiano sembrano essere alquanto chiare.

  •   
  •  
  •  
  •