Frank De Boer:”Inter ? I ragazzi delle giovanili dell’Ajax si allenavano meglio”

Pubblicato il autore: Stefano Salamida Segui


L’allenatore Frank De Boer, intervistato dal giornale sportivo olandese Ziggo Sport, torna a parlare dell’Inter, e lo fa lasciando dichiarazioni alquanto sorprendenti. La sua parentesi all’Inter non è stata felicissima; infatti, dopo aver guadagnato solamente 11 punti in 14 partite, l’olandese “portò a casa” anche l’eliminazione nel girone di Europa League che i nerazzurri condividevano con Hapoel Beer Sheva, Sparta Praga e Southampton. De Boer, dopo questa debacle, fu esonerato subito nel novembre 2016, e sostituito dall’attuale tecnico della Fiorentina, Stefano Pioli. Da come l’olandese ne parla, però, sembra che la colpa non sia stata solamente sua:”All’Inter era un casino, i giocatori facevano quello che volevano, io ho provato a proporre il mio calcio, ma proprio non riuscivano a capire. I ragazzi delle giovanili dell’Ajax lo facevano meglio. C’è un gruppo di 7-8 giocatori che comanda sugli altri, escludendoli“.

Leggi anche:  Ziliani: "Marotta scodinzola dietro Conte temendo le sue sbroccate. Gli chieda piuttosto..."

L’avventura di De Boer in nerazzurro non è stata semplice se consideriamo che è capitata anche nel periodo della polemica per la biografia scritta dall’attuale capitano Mauro Icardi che creò non poche tensioni con la curva nord, che richiedeva addirittura il ritiro della fascia. In quella situazione, l’olandese ha dovuto tenere fuori per qualche partita l’argentino, un problema non da poco per una squadra che, oltre ad avere problemi sul campo, se ne ritrovava anche fuori. Insomma, De Boer è stato un allenatore “incompreso”, e chissà cosa sarebbe successo se i giocatori dell’Inter lo avessero seguito nelle sue idee di campo, magari la sua avventura in nerazzurro sarebbe stata più lunga. C’est la vie.

  •   
  •  
  •  
  •