Giro d’Europa: ecco i top e i flop del weekend

Pubblicato il autore: salvokdb89 Segui

Con i posticipi del Lunedì sera, si è concluso il primo weekend calcistico del mese di Febbraio. Scopriamo i top e i flop delle principali leghe europee.

Top
-Monaco (Francia): la squadra del principato si è resa protagonista della rimonta più spettacolare del weekend. Nel posticipo contro il Lione, infatti, gli uomini di Jardim sono andati subito in svantaggio per 2-0 (reti di Mariano e Traorè), ma già nella prima frazione hanno rimesso il match in parità grazie ai gol di Keita e Falcao. Ma proprio l’espulsione dell’ex laziale al minuto 45, causata da un fallo inutile a metà campo, ha complicato nuovamente il match per i padroni di casa.  Nonostante l’inferiorità numerica, la squadra dell’ex genoano Pellegri, ha dapprima resistito agli attacchi ospiti per poi colpire nel finale con il giovane Rony Lopes. Vittoria e tre punti messi in cascina nella lotta per i posti Champions.
– AEK Atene (Grecia): vittoria prestigiosa per i giallo-neri nello scontro diretto contro l’Olympiakos. Sotto per 1-0 a pochi minuti dal termine, ci ha pensato l’ex Barcellona Chygrynskiy a trovare il gol del pareggio. All’ultimo minuto, quando ormai l’1-1 sembrava scritto, un incredibile contropiede finalizzato da Giakoumakis ha permesso all’AEK di sbancare il Pireo.
– Empoli (Italia/B): nello scontro al vertice del campionato cadetto nostrano, la squadra di Andreazzoli ha asfaltato il Palermo per 4-0. Dopo il gol in apertura del neo acquisto Brighi, si è scatenato Ciccio Caputo, autore di una tripletta. Dopo il 4-0 esterno a Bari, altra vittoria larga e prestigiosa per la squadra toscana, che a questo punto si candida ad essere favorita per la promozione diretta in Serie A
– Arsenal (Inghilterra): e se Wenger avesse azzeccato tutte le mosse di mercato? Via Alexis Sanchez, dentro Mkhitaryan ed Aubameyang ed è subito spettacolo. L’avversario in questione, ossia l’Everton, non costituisce al momento un test probante, ma il 5-1 resta un risultato roboante. Subito tre assist per l’ex Manchester United e un gol per l’ex Borussia Dortmund. Piccola annotazione: Aubameyang e Mkhitaryan erano già stati compagni di squadra al Borussia.
– Juventus (Italia): vittoria clamorosa allo Stadium per gli uomini di Allegri. Il Sassuolo non sta attraversando una grande stagione, ma i 7 gol sono un segnale di onnipotenza assoluta. Il Napoli resta avanti di un punto, ma i bianconeri sono i favoriti d’obbligo per conquistare lo scudetto: sarebbe il settimo di fila, un record inverosimile per la Serie A. E Higuain sembra essere tornato al top della forma proprio adesso che riparte la Champions.

TURIN, ITALY - OCTOBER 25: Federico Bernardeschi of Juventus celebrates after scoring the opening goal during the Serie A match between Juventus and Spal on October 25, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images)

Photo by Tullio M. Puglia/Getty Images, scelta da SuperNews

Flop
– Inter (Italia): adesso è crisi per la squadra di Spalletti. Cinque pareggi di fila, sei punti nelle ultime otto partite e vittoria che manca ormai da due mesi. I nerazzurri restano in piena corsa per la zona Champions, ma i pareggi contro Spal e Crotone sono segnali assolutamente allarmanti.
– Real Madrid (Spagna): continuano gli alti e i bassi per la squadra campione d’Europa in carica. I successi contro Depor e Valencia sembravano aver rilanciato i blancos, ma nell’ultimo turno è arrivato subito un altro stop per la squadra di Zidane. Il match contro il Levante si è concluso sul 2-2 con la rete nel finale di Pazzini, appena arrivato in Spagna dopo aver iniziato la stagione a Verona. La difesa continua ad essere un bel punto interrogativo e a breve c’è lo scontro col il PSG.
– Siviglia (Spagna): sconfitta durissima da digerire per Montella. Perdere contro l’Eibar, vista l’ottima stagione dei baschi, ci può anche stare, ma il 5-1 subito rappresenta un’umiliazione per una squadra che lotta per la zona di vertice in Liga. Nel post partita, l’ex allenatore del Milan ha chiesto scusa ai tifosi ma ha anche dichiarato che il campo era piccolo…
– Chelsea (Inghilterra): altra batosta per Antonio Conte. Dopo lo 0-3 contro il Bournemouth, nel Monday night è arrivato il tracollo contro il Watford. La follia di Bakayoko ha costretto i blues a giocare in 10 larga parte del match, ma il 4-1 subito da Deulofeu e company ha messo a repentaglio la  permanenza dell’allenatore italiano sulla panchina londinese. Per il momento è stata accordata una fiducia a tempo, ma si preannunciano giorni durissimi in casa Chelsea.
– Celtic&Rangers (Scozia): inattesa caduta in contemporanea per le due corazzate scozzesi. I bianco-verdi cadono in casa del Kilmarnock, i gers invece vengono sconfitti a domicilio dall’Hibernian.

  •   
  •  
  •  
  •