Infortunio Kalinic, la pubalgia ferma il croato. Gattuso rimane con soli due attaccanti

Pubblicato il autore: Anna Rosaria Iovino Segui
MILAN, ITALY - JANUARY 06: AC Milan coach Gennaro Gattuso issues instructions to his players during the serie A match between AC Milan and FC Crotone at Stadio Giuseppe Meazza on January 6, 2018 in Milan, Italy. (Photo by Marco Luzzani/Getty Images)

(Photo by Marco Luzzani/Getty Images scelta da Supernews)

Il Milan molto probabilmente dovrà fare a meno di Nikola Kalinic per la sfida in trasferta contro la Spal, prevista per questo sabato alle 15. Era stata evidenziata una pubalgia al giocatore croato nelle scorse settimane, quando era rimasto in panchina per sfide importanti come quelle contro la Lazio, campionato e poi in Coppa Italia e contro l’Udinese.

Oggi il dottor Mazzoni, dello staff medico dei rossoneri ha rilasciato qualche dichiarazione sullo stato di salute dell’attaccante milanista a Milan tv: “Oggi Kalinic non ha preso parte all’allenamento perché ha un’infiammazione alla regione adduttoria, la quale si mostra particolarmente fastidiosa e dolente. Si è deciso di curarlo insieme: valutiamo nelle prossime ore l’evoluzione del problema”. La decione sulla presenza del giocatore nella prossima partita del Milan non è data per certa, ma verrà valutata e definita nelle prossime ore. La mancanza di allenamento e nessuna certezza sulla presenza in campo, sono segnali di un allarme concreto.

Con l’eventuale assenza di Nikola Kalinic, Gattuso resta solo con due attaccanti disponibili. La maglia da titolare per la mancata presenza del croato dovrebbe essere affidata al giovane Cutrone, che sta mettendo in risalto le sue doti già da qualche partita. Il ct rossonero non ha rimpianto mai la fiducia che ha riposto sull’attaccante della Nazionale Under 21 italiana. Se Cutrone scenderà in campo per la partita contro la Spal, la prossima settimana, per la sfida di Europa League, spazio ad André Silva.

  •   
  •  
  •  
  •