Italia, il commissario Figc Fabbricini rilancia il Conte-bis: sarà lui il nuovo c.t. ?

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui

italia
Italia,
il neo commissario della Figc, Roberto Fabbricini, lavora alacremente insieme al suo collaboratore, Alessandro Costacurta, per trovare un sostituto sulla panchina azzurra che possa far dimenticare la debacle e la cocente esclusione dai prossimi Mondiali di Russia.
Negli ultimi giorni sono stati fatti tanti, troppi nomi: si è passati da un presunto contatto con l’attuale tecnico dello Zenit San Pietroburgo, Roberto Mancini, fino a nomi per così dire “cuscinetto” quali Guidolin o Ranieri.
L’ipotesi più suggestiva però è a tutti gli effetti un ritorno di Antonio Conte sulla panchina dell’Italia: il segno lasciato dall’ex tecnico della Juventus, attuale trainer del Chelsea, è nel cuore di tutti. Arrendersi alla Germania, Campione del Mondo 2014, solamente ai quarti di finale dell’ultimo Europeo di Francia, soprattutto con una Nazionale sulla quale aleggiava il più classico scetticismo di tanti addetti ai lavori, considerato altresì che non era la più forte in assoluto, è sicuramente un importante risultato.

Leggi anche:  SerieB, Lecce mette ko il Chievo e conquista la vetta della classifica

L’Italia è pronta per un Conte-bis ?

Fabbricini come ovvio ha annunciato Gigi Di Biagio quale commissario tecnico dell’Italia ad interim per le amichevoli contro l’Argentina e l’Inghilterra: gli impegni ravvicinati ed il poco tempo a disposizione imponevano questo tipo di scelta, la quale si sa già che dovrebbe non essere definitiva.
Proprio per questo motivo, in un’intervista il neo commissario della Figc ha sottolineato come tra i papabili per la panchina dell’Italia ci sia ancora proprio Antonio Conte, alimentando le speranze di chi arde dal desiderio di vederlo nuovamente seduto sulla panchina azzurra.
Ecco le sue dichiarazioni:”E’ vero che è stato riconfermato dal suo club col quale ha ancora un contratto di 18 mesi, ma siamo comunque molto attenti perché tutto è possibile“. Fabbricini però è conscio che l’operazione Conte risulta allo stato di difficile attuazione, ma non chiude la porta né all’ex juventino né tanto meno ad altri possibili nomi che in queste ore gravitano attorno alla panchina dell’Italia: “Al momento, Di Biagio a parte, Costacurta non ha svolto altra attività oltre quella che sapete – chiarisce il neo commissario Figc -. Si deve fare tutto in maniera molto prudente perchè comunque parliamo di persone che attualmente sono sotto contratto con delle società. Occorre diplomazia per evitare problemi. Stiamo comunque cercando di fare dei giri anche su nomi diversi da quelli che sono usciti fino a questo momento sui giornali – conclude il numero uno del calcio italiano -. Al momento non ci sarebbero profili in Italia“.

  •   
  •  
  •  
  •