Juventus-Atalanta, semifinale di Coppa Italia a rischio rinvio: ecco i possibili scenari

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui


Juventus-Atalanta nuovamente a rischio rinvio: non bastava solo che l’ondata di gelo di natura siberiana si fosse abbattuta con veemenza sulla nostra penisola, si mette di mezzo anche il fato che, a pennello, disegna uno scenario alquanto paradossale per la prossima semifinale di ritorno di Coppa Italia, allorquando a distanza di tre giorni mette di nuovo di fronte i bianconeri e i nerazzurri con l’ennesima gara a rischio a causa delle avverse condizioni meteorologiche.
Ieri pomeriggio, a parte le polemiche social scatenatesi successivamente alla notizia ufficiale del rinvio di Juventus-Atalanta, era del tutto impossibile giocare: il rettangolo di gioco si è totalmente imbiancato e l’arbitro Mariani ha constatato di persona l’evidente impraticabilità del campo.

Ora, alla gara da recuperare in campionato, si potrebbe aggiungere anche quella di Coppa Italia: come detto appunto il paradosso è rappresentato dalla circostanza che, se si verificassero realmente le condizioni della effettiva impraticabilità del terreno di gioco dell’Allianz Stadium, ci troveremmo a distanza di tre giorni al nuovo rinvio a data da destinarsi di Juventus-Atalanta.
A ben vedere, le previsioni meteo non sembrano promettere nulla di buono, come è possibile evincere dal tweet sottostante:

I possibili scenari in caso di rinvio di Juventus-Atalanta

Mentre si vocifera in merito alla possibile data di recupero di Juventus-Atalanta di campionato, con il 13 e 14 marzo le principali indiziate per la scelta, si solleva un ulteriore problema riguardo all’eventuale futuro recupero della gara di Coppa Italia.
Alla luce del calendario delle tre parti in causa, ossia Juventus-Atalanta e Lega, si prospetta da qui ad aprile un tour de force davvero impegnativo: mentre i bergamaschi sono fuori dall’Europa League e quindi evidentemente con un impegno in meno da onorare, la Vecchia Signora è di fatto impegnata nella delicata sfida di Londra contro il Tottenham, valida per l’accesso ai quarti di Champions League. Qualora i bianconeri riuscissero nell’impresa, ci sarebbero da giocare due gare, ossia andata e ritorno, contro i nuovi avversari continentali, con impegni improrogabili come detto nei mesi di marzo-aprile.

Leggi anche:  Morte Maradona, la dedica di Papu Gomez: "Oggi è morto il calcio"

A rendere ancor più intricata la vertenza Juventus-Atalanta è l’annoso problema delle Nazionali: nella fattispecie gli azzurri del commissario tecnico ad interim Gigi Di Biagio affronteranno a fine marzo due amichevoli contro Argentina ed Inghilterra. Impossibile fissare la semifinale di ritorno proprio in quel periodo.
Così facendo si potrebbe verificare uno storpiamento della Coppa Italia che dovrebbe quindi sottostare ai ritmi e agli impegni delle società in questione, oltreché della FIGC, alla luce degli impegni con le Nazionali. Non resta che sperare nella clemenza del tempo atmosferico, affinché Juventus-Atalanta si possa disputare nella sua naturale collocazione e senza alcun patema d’animo.

  •   
  •  
  •  
  •