Juventus-Napoli è già iniziata, i tifosi partenopei criticano le possibili scelte di Questura e Prefettura

Pubblicato il autore: Emmanuele Sorrentino Segui
NAPLES, ITALY - NOVEMBER 01: Supporters of SSC Napoli cheer their team during the UEFA Champions League group F match between SSC Napoli and Manchester City at Stadio San Paolo on November 1, 2017 in Naples, Italy. (Photo by Francesco Pecoraro/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews


Juventus-Napoli
è da sempre la classica del calcio italiano, non tanto per un qualche motivo storico, quanto almeno per la profonda rivalità che è insita nell’indole delle tifoserie di entrambe le compagini. Quest’anno tra l’altro potrebbe avere uno slancio speciale, dal momento che i partenopei per la prima volta in assoluto nell’era De Laurentiiis si giocano lo scudetto e almeno per ora godono di una posizione privilegiata rispetto proprio ai bianconeri. Si può dire in effetti che un tre quarti di tricolore si gioca proprio all’Allianz Stadium, teatro dell’accesissimo match del 22 aprile, giorno in cui si disputerà la 34esima giornata di Serie A.
Il risultato di Torino potrebbe dire tanto o forse poco sul campionato che da lì a qualche settimana volgerà al termine: da quella data tuttavia mancano ancora due mesi precisi, ma ciononostante Juventus-Napoli comincia già da ora a far parlare di sé, vuoi perché da sempre è considerata una sfida particolare, una vera e propria rivalità sull’asse Nord-Sud, vuoi perché i bianconeri sono stati considerati dai tifosi partenopei sin dagli albori “antipatici”.
Mai come quest’anno l’occasione è propizia per alzare l’asticella dello sfottò, in un’epoca storica che vede appunto gli azzurri primeggiare a scapito proprio della Vecchia Signora: alla stregua Juventus-Napoli dovrà necessariamente avere uno spunto in più per tenere accesa questa particolare rivalità.

Leggi anche:  Napoli verso i sedicesimi

Polemiche su Juventus-Napoli: perché si comincia a discutere sin da ora

Essenzialmente le accese polemiche hanno origine proprio nel capoluogo campano e per un motivo ben preciso: ogni anno, alla vigilia di Juventus-Napoli, il Questore ed il Prefetto di turno impediscono ai tifosi partenopei di assistere il match a Torino. Ovvio il riferimento ai possibili problemi di ordine pubblico che potrebbero sorgere in occasione del match in questione.
Il problema tuttavia sussiste anche per tifosi bianconeri, ai quali sistematicamente viene impedita la possibilità di assistere il match al San Paolo. La motivazione, a parte le polemiche che sin da questo momento, a distanza di due mesi dall’incontro, cominciano a prendere forma, è completamente condivisibile: in effetti l’ultima volta in cui ai tifosi azzurri venne consentita la possibilità di assistere alla gara Juventus-Napoli non mancarono evidenti problemi di ordine pubblico, con il settore ospiti che nella circostanza venne devastato, con  i servizi igienici divelti. Stesso discorso si verifica a Napoli, quando non sono mancati problemi ai tifosi bianconeri, con incidenti verificatisi sia prima che dopo il match disputatosi al San Paolo.
La speranza per entrambe le tifoserie è quella di assistere in futuro alla gara Juventus-Napoli, magari ancora una volta per una entusiasmante volata scudetto: tutto dipenderà dalla concreta possibilità di riconciliazione tra le due rappresentanze del tifo organizzato. Un importante passo in avanti potrebbe essere soprattutto la fine di qualsivoglia sfottò di stampo territoriale che, in occasione del match in questione, è pressoché frequente.

  •   
  •  
  •  
  •