La “rinascita” della Nazionale dopo la mancata qualificazione a Russia 2018

Pubblicato il autore: Walther Bertarini Segui

Sono passati ormai 3 mesi dal fatidico 13 novembre 2017 quando grazie al fischio finale dell’arbitro della partita di play off Italia-Svezia aveva sancito la non clamorosa qualificazione al Mondiale in Russia 2018. Abbiamo visto quanta amarezza ha lasciato nell’animo dei tifosi di tutta Italia che a giugno assisteranno da spettatori non paganti alla Coppa del mondo. Come si dice anche nella vita quotidiana passata la delusione bisogna voltare pagina e porre le basi per un futuro migliore e correggere gli errori fatti per far si che non possano più capitare.

Dopo l’esonero di Ventura, il quale non ha voluto risolvere il contratto ma essere comunque retribuito fino alla sua naturale scadenza, sono state fatte diverse riflessioni sul futuro della Nazionale. Data l’incertezza nei meccanismi della Federazione molti tecnici chiamati o contattati a guidare la Nazionale ( ad esempio Ancelotti) avevano declinato l’invito. Essendo molti impegnati ancora con le squadre di club si è deciso di promuovere Di Biagio dall’Under 21 fino a giugno. Sarà proprio lui a guidare la Nazionale nelle amichevoli di marzo contro Inghilterra e Argentina e giugno contro Francia e Olanda. Diverse sfide suggestive che però non avranno lo stesso sapore ma potrebbero  gettare le basi per ripartire. Successivamente verrà scelto un nuovo allenatore per prepararsi alla nuova manifestazione “Nations League”, una specie di campionato tra nazionali.

Leggi anche:  Diretta Live Juve Stabia Paganese: cronaca e risultato in tempo reale

La prossima settimana Di Biagio terrà uno stage a Coverciano, e abbiamo visto dalle convocazioni nuovi volti che potrebbero dare nuova linfa e entusiasmo all’Italia intera. A cominciare dai due portieri Meret (Spal) e Scuffet( Udinese). In difesa Biraschi (Genoa) Ceccherini(Crotone), Zampano (Udinese), Ferrari(Sampdoria), Venuti (Benevento), A centrocampo volti più noti come Baselli(Torino), Cataldi(Benevento), Pellegrini(Roma),Grassi(Spal),Mandragora(Crotone),. In attacco Berardi (Sassuolo), Caprari(Sampdoria), Di Francesco(Bologna), Inglese(Chievo),Pinamonti(Inter) Politano(Sassuolo).

Chissà se potrà essere la definitiva consacrazione per Immobile oppure il ritorno di Balotelli? In definitiva cancelliamo questa macchia che rimarrà indelebile nella mente di tutti i tifosi, ma saremo tutti pronti a rivivere le soddisfazioni come a Berlino nel 2006, o le notti magiche di “Italia 90” cantata da Gianna Nannini.FERRARA, ITALY - OCTOBER 10: Head coach Luigi Di Biagio of Italy U21 gestures during the international friendly match between Italy U21 and Morocco U21 at Stadio Paolo Mazza on October 10, 2017 in Ferrara, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: