Milan, Berlusconi punzecchia ancora Gattuso: “E’ competente ma meglio con le due punte”

Pubblicato il autore: Mimmo Visconte Segui

Da dieci mesi circa non è più presidente del Milan, ma Silvio Berlusconi, non può certo dimenticare 31 anni, di trionfi, che hanno reso la squadra rossonera la più forte, vincente e invidiata al Mondo, partendo dal 1988 anno del primo scudetto dell’era “Berlusconiana”. Oggi, il politico nonchè imprenditore televisivo, tra un impegno lavorativo e l’altro trova sempre il tempo di seguire la sua squadra del cuore anche da lontano, e in un’intervista all’Ansa ha parlato dell’attuale momento milanista, ecco le sue parole.

:”Conosco benissimo mister Rino Gattuso, la generosità e l’impegno che ci mette, ora vedo anche competenza tecnica, si sta calando come meglio non potrebbe nel ruolo di allenatore della prima squadra, dei colori che ha sempre amato. La squadra sta facendo ottimi progressi, inutile negarlo, dopo un inizio di stagione deludente, stanno arrivando risultati e il gioco”. Sapete benissimo che io amo una buona tattica di gioco, abbiamo due ottime ali, ma il loro lavoro è vanificato, perchè la squadra tende a giocare sempre con un solo attaccante, ne ho già parlato con Gattuso, lui sa cosa deve fare, bisogna giocare con il modulo a due punte, sempre, lo sostenevo prima, quando io e Carlo Ancelotti a volte su questo argomento, non ci siamo mai “amati” e adesso rafforzo il mio concetto, anche se con una squadra diversa rispetto a quella di allora”.

Nonostante le lamentale dell’ex patron, però il Milan si è rialzato, e i risultati attuali, sono tutti dalla parte dell’allenatore calabrese, con diciotto punti conquistati, che hanno portato “diavolo” non lontanissimo dalla zona Champions League, trofeo tanto caro, al club milanese, che nell’ultimo trentennio, lo ha fatto suo per ben cinque volte. In questo periodo, della stagione gli uomini di Gattuso si giocano molto nella loro stagione, con una finale di Coppa Italia, da dover cercare di conquistare e un Europa League da onorare, che è l’unico trofeo, che ancora manca nella bacheca internazionale del Milan. Insomma, in campo al momento, la mancanza del doppio attaccante non si sente.

Leggi anche:  Dove vedere Sampdoria Milan, live streaming e diretta TV Serie A

 

 

 

 

  •   
  •  
  •  
  •