Pagina Facebook, infanga la memoria di Ciro Esposito

Pubblicato il autore: Francesco Moscato Segui


Il calcio, si sa, soprattutto tra i tifosi è fatto da sfotto’, prese in giro, auspici che la squadra rivale in un importante obiettivo perda, per poter poter allungare sulla stessa. Ma i morti, lasciamoli stare in pace. Dai 39 tifosi della Juventus, dell’Heysel del maggio 1985, per poi passare al tifoso della Lazio, Vincenzo Paparelli, fino ad arrivare a Ciro Esposito, ucciso il 3 giugno del 2014 da Daniele De Santis prima della finale di Coppa Italia tra Fiorentina e Napoli a Roma. Purtroppo, c’è una pagina sul social network più usato, ovvero Facebook, che non lesina a sparare solo cattiverie nei confronti del povero ragazzo, della madre e di chi prende le sue parti. E’ una pagina anti Napoli, chiamata “Che ca…ha vinto il Napoli?”.  Oltre a normali riferimenti calcistici, che inneggiano a sconfitte, brutte figure in campo, la pagina è juventina, e fino a qui non c’è niente di male. Gestita da un ragazzo di Benevento, che oltre a prendere questioni coi tifosi del Napoli, che difendono la loro squadra, non vogliono che venga maltrattata la memoria di Ciro. Ed è qui, che le cose non vanno bene. Perché chi muore per la sua squadra, merita solo il massimo rispetto, da qualunque altra tifoseria del mondo. Ma sappiamo, che purtroppo in Italia, le cose non vanno così.

Leggi anche:  Basket, Eurolega: risultati e classifica dopo la 12a giornata
  •   
  •  
  •  
  •