Roma: il momento è topico

Pubblicato il autore: Giuseppe Porro Segui


Questo è un momento decisivo della stagione giallorossa che è partito con la vittoria di Udine e si concluderà il 13 marzo all’Olimpico, dove la Roma sarà impegnata nel ritorno degli ottavi di Champions League contro gli ucraini dello Shaktar Donetsk. Tra le due gare, la Roma affronterà stasera in trasferta proprio gli ucraini in una gara fredda ma calda  ad alto contenuto di adrenalina e incertezza, poi proseguirà in campionato (in successione) con il Milan (domenica sera all’Olimpico); ancora la trasferta di Napoli ed il Torino in casa, con delle gare importantissime per il proseguio della stagione, in questo piccolo treno che ci dirà dove la Roma può arrivare. Intanto c’è la vittoria di sabato sul campo di Udine che ha consentito ai giallorossi di riprendere il terzo posto, dando agli uomini di Di Francesco un po più di tranquillità in vista dei prossimi impegni, a cominciare da stasera nella fredda Ucraina, dove si spera che la stella di Under continui a brillare come è successo nelle ultime tre gare dei giallorossi

Leggi anche:  Napoli-Rijeka: orario, luogo, probabili formazioni, statistiche e precedenti

Momento topico
Si dobbiamo dire che il momento è topico, perché la Roma deve dare continuità al momento positivo che (almeno nei risultati) ha ritrovato un unità di intenti che, i risultati negativi che sono arrivati alla fine dell’anno avevano minato frenando la compagine giallorossa soprattutto a livello mentale. Ora il blocco è stato sollevato ma se è stato rimosso definitivamente lo si saprà solo stasera nel freddo (ieri all’arrivo i giallorossi sono stati accolti da un -8) di Kharkiv, dove i giallorossi dovranno dare un senso ad una stagione quasi compromessa in campionato (distacco siderale da Napoli e Juventus) ma con un terzo posto da difendere da Lazio ed Inter ed il sogno di approdare ai quarti di finale della coppa dalle grandi orecchie tra le prime otto d’Europa, con il pensiero di essere la mina vagante tra le pretendenti nella strada verso la finale di Kiev. Poi le due gare in campionato tra MilanNapoli ci diranno dove la Roma potrà arrivare, e quali aspettative potrà avere in vista della nuova stagione. Intanto si dovrà affrontare gara dopo gara partendo da stasera che è fondamentale è di determinante importanza

Leggi anche:  Ziliani ricorda: "La profezia di Sacchi su Calciopoli il 5 maggio 2002 nella trasmissione Controcampo" (VIDEO)

Serata da campioni
Stasera nel gelo di Kharkiv, la Roma saprà se si è ritrovata o se le tre vittorie consecutive in campionato hanno solo illuso un ambiente che ha bisogno di continue iniezioni di fiducia. Hai giallorossi basterebbe non perdere segnando, per poi giocarsi le chance di passare ai quarti di finale il 13 marzo in casa all’Olimpico. Stasera serve compattezza ed intelligenza per poter portare a casa un risultato positivo contro una squadra che fa del collettivo e dell’esperienza la sua arma vincente, ed il gelo non aiuterà gli uomini di Eusebio Di Francesco anche se una volta scesi in campo la tensione ed il freddo si trasformerà in voglia di giocare e scaldarsi, per poi poter scaldare i cuori giallorossi che si troverebbero già a sognare il prossimo avversario nel prossimo turno…troppo lontano, il futuro è adesso

  •   
  •  
  •  
  •  
Tags: