Serie B, Parma, la regina del mercato cadetto

Pubblicato il autore: Lorenzo Solombrino Segui

PARMA, ITALY – OCTOBER 21: Emanuele Calaiò #9 of Parma Calcio celebrates after scoring the 2-1 goal during the Serie A match between Parma Calcio and Virtus Entella at Stadio Ennio Tardini on October 21, 2017 in Parma, Italy. (Photo by Alessandro Sabattini/Getty Images)

Se il mercato di Serie A non è riuscito a regalare colpi pirotecnici in entrata, nella serie cadetta ci ha pensato il Parma. La compagine neopromossa si è mossa con grande vigore sul mercato, andando ad ingaggiare giocatori di rilievo per la categoria. Il direttore sportivo Faggiano, dopo delle ottime stagioni al Trapani, ormai esperto delle dinamiche che regolano questo tipo di campionato, ha rinforzato pesantemente il reparto offensivo della squadra crociata. Tutti gli sforzi più importanti ed i nomi maggiormente di appeal, si sono concentrati su giocatori offensivi.

Leggi anche:  LIVE Fiorentina Milan Femminile, cronaca e risultato in tempo reale Serie A

Il piano della dirigenza è apparso chiaro: si punta forte al raggiungimento della promozione in massima serie possibilmente già da quest anno. La classifica mostra un Parma che con 36 punti occupa il quarto posto insieme ad una solida Cremonese. La capolista Frosinone dista comunque 7 lunghezze, ma come detto, il progetto emiliano continua per la sua strada privilegiando la continuità tecnica, cosa molto rara in Italia, specialmente in Serie B. Il tecnico Roberto D’Aversa, è l’uomo designato per guidare la rosa ad una rapida risalita. Il suo 4-3-3, quindi, necessitava di alcuni innesti, soprattutto esterni d’attacco. L’ex allenatore della Virtus Lanciano è stato ampiamente soddisfatto, con l’arrivo di un nome di livello come il “Gordo” Amato Ciciretti, addirittura sceso di categoria dopo sei mesi al Benevento, e della stellina Alessio Da Cruz. Il 21enne olandese, ha impressionato positivamente durante la prima parte di campionato passata tra le file del Novara. I suoi numeri sono molto incoraggianti. Arrivato dalle giovanili del Twente, dopo soli sei mesi in Italia è riuscito a collezionare ben 5 gol e 4 assist in 19 partite. Con questi due innesti il reparto offensivo dei “Crociati” si presenta come uno dei più attrezzati dell’intera Serie B. Un pacchetto che prevedeva già calciatori come Roberto Insigne, fratello di Lorenzo, l’esperto Di Gaudio, Baraye e Siligardi, per arrivare poi alle punte centrali Calaiò e Ceravolo.

Leggi anche:  Guardia di Finanza di Perugia: "L'esame di Suarez fu una farsa"

A completamento di questa campagna di rafforzamento invernale, sono stati effettuati altri acquisti con l’intento di tappare delle falle dal punto di vista numerico. Dal Sassuolo è approdato il laterale destro Marcello Gazzola, valida alternativa ai vari Iacoponi e Mazzocchi. In mezzo è stato ingaggiato dal Foggia Junior Vacca, pronto a far rifiatare Scozzarella in regia. Insomma, adesso sarà il campo a parlare, ma sulla carta la compagine emiliana rischia di essere considerata come una seria candidata alla promozione.

  •   
  •  
  •  
  •