Capello: “Buffon sarà utile a Di Biagio. In Italia i problemi sono i giocatori”

Pubblicato il autore: Antonio Guarini Segui

Foto originale Getty Images© scelta da SuperNews

Capello, dalla Cina con amore. 72 anni da compiere a giugno, ma di pensione non se ne parla proprio. Fabio Capello oggi allena lo Jiangsu Suning, squadra cinese cugina dell’Inter. L’ex tecnico di Milan, Juventus, Roma e Real Madrid dice la sua sul momento del calcio italiano. Capello parla al Corriere della Sera della Nazionale:“A livello di Nazionale bisogna i giocatori e il loro livello: in A ci sembrano bravissimi, ma magari hanno partecipato a poche competizioni internazionali, vincendo ancora meno. Il problema non è il c.t., ma la qualità dei giocatori a disposizione. Se non ce l’hai, se non riesci a produrre un buon calcio, puoi inventarti quello che vuoi, ma non fai tanta strada”. Capello non si sbilancia sul possibile c.t. del futuro:”Dobbiamo capire che il livello è molto alto quando si indossa la maglia azzurra. E tanti in passato ne sono usciti ridimensionati. Per questo bisogna stare attenti nei giudizi e nei facili entusiasmi”.

Capello difende la scelta di Di Biagio sulle convocazioni:“Buffon sarà utile a Di Biagio. Da noi lo sport nazionale è criticare tutto e tutti. Senza rispetto per la storia di una persona”. In effetti non si capisce perché una leggenda come Buffon non debba avere la possibilità di chiudere la sua carriera in azzurro meglio di come l’avrebbe fatto in Italia-Svezia. L’allenatore friulano parla anche del Var:”Gli arbitri sono molto gelosi del loro potere. Secondo me davanti al monitor ci vorrebbe un ex calciatore o un allenatore, per capire meglio alcune dinamiche di gioco”. Parole che potrebbero far riflettere il mondo arbitrale. Non solo quello italiano.

Capello:”La Juventus può farcela con il Real Madrid”

Capello sulle italiane in Champions League. Ha allenato e vinto con entrambe le squadre. Juventus-Real Madrid sarà un po’ la partita del cuore per Fabio Capello.La Juventus se la giocherà alla pari, ma per gli spagnoli la Champions League è il giardino di casa”. Proprio Capello eliminò il Real Madrid con la Juventus nella Champions League 2004/2005. Un precedente che può essere di buon auspicio per i bianconeri di Allegri in vista del doppio confronto con Cristiano Ronaldo e soci. Capello ha vinto due scudetti con i bianconeri, poi cancellati da Calciopoli. In Europa il tecnico friulano ha vinto solo con il Milan. Al terzo tentativo. Chissà, magari Allegri lo emulerà visto che il tecnico toscano ha perso le sue prime due finali europee.

Secondo Capello la Roma ha meno chance dei bianconeri in Champions League:I giallorossi hanno di fronte un ostacolo durissimo. Il Barcellona sta vivendo una grande stagione. Sarà fondamentale contenere Messi, che vive uno straordinario momento di forma”. Proprio Capello era in panchina quando la Roma sconfisse con un netto 3-0 il Barcellona all’Olimpico. Era la Champions League 2001/2002, in campo c’erano Totti, Montella e Cafù. Quella era la squadra che l’anno precedente ha vinto lo scudetto. La Roma di oggi non è forse al livello di quella squadra, ma ha dimostrato di potersela giocare in Europa con le big.

  •   
  •  
  •  
  •