Conferenza Di Francesco pre Crotone-Roma :”Schick titolare, Perotti indisponibile”

Pubblicato il autore: Federico Roberti Segui
TURIN, ITALY - DECEMBER 23:Eusebio Di Francesco manager of AS Roma instructions to his players during the serie A match between Juventus and AS Roma at the Alliannz Stadium on December 23, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Foto Getty Images© selezionata da SuperNews

Vietato avere la testa altrove. Alla vigilia di Crotone-Roma, partita valevole per la 29^ giornata del campionato di Serie A, è tornato a parlare in conferenza stampa mister Di Francesco. Con la vittoria contro lo Shakhtar alle spalle e la minaccia atomica del Barcellona nel futuro, l’unico obiettivo del presente giallorosso deve essere il Crotone. L’imperativo è vincere, anche e soprattutto in Calabria: è il momento di confermarsi e fare il salto di qualità.

La squadra è carica – esordisce il mister giallorosso – e con il desiderio di mantenere saldamente il terzo posto, che è la cosa più importante in questo momento. Io sono abituato a guardare avanti. Potevamo fare qualche punto in più, anche se la Juve e il Napoli hanno dimostrato di avere qualcosa in più. Il distacco forse è troppo ampio rispetto alle potenzialità, ma alcuni passaggi non ci hanno permesso di restare agganciati alle due di testa. Siamo cresciuti tanto. Tanti vorrebbero stare al posto nostro oggi.”

Molte novità anche sulla formazione:”Perotti oggi ha fatto l’ultimo provino e non ce ‘ha fatta, non sarà convocato per domani a causa di un piccolo problema muscolare. Al suo posto giocherà titolare El Shaarawy che sta bene e ha voglia di dimostrare il suo valore, sono convinto che tornerà ad essere decisivo come ad inizio stagione. Al posto di De Rossi(squalificato ndr), giocherà Gonalons che sta bene, si è allenato bene, con costanza e impegno. Kolarov titolare, Silva ancora non è ancora pronto per giocare una partita dall’inizio , mentre Bruno Peres potrebbe partire dall’inizio. Sta crescendo tanto, ha l’entusiasmo di essere diventato di nuovo papà. Sono tutti importanti per mantenere il terzo posto.Abbiamo recuperato Florenzi che aveva qualche fastidio ma è a disposizione. Schick potrebbe giocare a destra, ma è in ballottaggio con Under e Gerson, che non giocherà tra i centrocampisti.

Sul Barcellona e sulla felicità degli spagnoli di aver incontrato la Roma:Anche noi abbiamo accolto il sorteggio con il sorriso, perché il fatto di essere arrivati ai quarti è motivo di orgoglio. Li affronteremo con la consapevolezza di avere di fronte forse la squadra più forte al mondo e il giocatore più forte al mondo, Messi; ma li affronteremo con grande entusiasmo e orgoglio. Prendiamo tutto con positività. Siamo contenti di poterli sfidare con umiltà e impegno. Ma ora è importantissimo il campionato.

Leggi anche:  Roma,Brighi: "Quella sera di Cluj fu un sogno"

Per quanto riguarda le entrare a livello economico dovute al passaggio ai quarti invece: “ Ben venga il passaggio ai quarti, ma non faccio i conti in tasca alla società. Certamente questo da forza alla società, alla squadra e alla volontà un domani di tanti giocatori di venire a giocare alla Roma. Possiamo migliorare, ci dobbiamo credere perché siamo qua.” Conclude così il tecnico:” Tutte le gare sono importanti e quella successiva ancora di più. Ho detto ai ragazzi di non pensare al Barcellona anche se un po’ ci si pensa, è palese. La nostra Champions passa dal Crotone. Domani sarà una gara difficile contro una squadra che l’anno scorso ha fatto un miracolo e quest’anno, con un altro allenatore, si sta confermando. Hanno fatto una gran partita contro la Sampdoria. E’ un campo difficile.”

 

  •   
  •  
  •  
  •