Lecce, Arrigoni: “Serve più responsabilità, dipende tutto da noi”

Pubblicato il autore: Marco Perrone Segui


Artefici del proprio destino. Questo in sintesi il pensiero del centrocampista del Lecce Andrea Arrigoni nel corso della conferenza stampa tenuta giovedì mattina allo stadio Via del Mare. Il centrocampista dei salentini, vero metronomo della formazione giallorossa, ha ammesso le difficoltà dell’ultimo periodo ma ha sottolineato come la squadra sia attesa da cinque sfide decisive che bisognerà affrontare “mettendoci il massimo delle nostre forze. Dipende tutto da noi”.

Media punti da playout nelle ultime 6 giornate – Il rendimento della squadra di Liverani è calato vistosamente nel corso delle ultime 6 giornate con soli 8 punti conquistati contro i 15 raccolti dal Trapani e gli 11 totalizzati dal Catania nello stesso numero di partite. Dati che saltano all’occhio non soltanto degli esperti ma anche di tifosi e giocatori che hanno analizzato il momento come detto dallo stesso Arrigoni in sala stampa: “Dopo la vittoria di Cosenza sono arrivati due risultati negativi. Alla ripresa degli allenamenti ci siamo confrontati nello spogliatoio per analizzare la situazione. Sicuramente nell’ultimo periodo abbiamo raccolto poco, ma nell’arco di un campionato ci sta una flessione”.

L’occasione del riscatto per i giallorossi si chiama Siracusa, sesto in classifica, che, però, non si presenterà al Via del Mare per fare da vittima sacrificale. I leoni siciliani attraversano un discreto momento di forma e vengono da tre risultati utili consecutivi: i pareggi con Reggina e Francavilla e la vittoria esterna in casa della Paganese. Nella gara giocata nel girone d’andata in terra siciliana non ci fu storia. Giallorossi di Liverani a dir poco devastanti con i gol di Armellino, Di Piazza e Tsonev e la rete della bandiera di Catania per la squadra siracusana (1-3 il risultato finale).
In quella sfida giocata a novembre si è potuto ammirare il più bel Lecce della stagione che proprio grazie a quel successo riuscì a mantenere in quel momento 5 punti di vantaggio sul Catania e allungò a +8 sul Trapani.
Oggi la situazione è assolutamente differente tanto che i giallorossi sono arrivati in debito d’ossigeno in questo finale di stagione ed è per questo che il club, calciatori compresi, chiedono di stare vicino alla squadra come dice lo stesso Arrigoni: “In questo rush finale bisogna essere tutti uniti, giocatori, staff, società e tifosi. Serve questo, sapendo che ognuno sui deve assumere le proprie responsabilità”.

E proprio per cercare di ricreare il feeling perduto con i giocatori, la società ha lanciato una doppia iniziativa per cercare di portare più gente allo stadio offrendo biglietti scontati per gli studenti universitari e consentendo agli abbonati di acquistare un tagliando per un amico a un prezzo veramente accessibile: 5 euro per curva e Tribuna Est.

  •   
  •  
  •  
  •  
Leggi anche:  Dove vedere Turris-Foggia, streaming Serie C e diretta tv Antenna Sud?
Tags: