Dybala, Sampaoli apre alla convocazione con l’Argentina ai Mondiali 2018

Pubblicato il autore: Martina Pota Segui
TURIN, ITALY - SEPTEMBER 20: Paulo Dybala of Juventus FC in action during the Serie A match between Juventus and ACF Fiorentina on September 20, 2017 in Turin, Italy. (Photo by Gabriele Maltinti/Getty Images)

Foto Getty Images © scelta da SuperNews

Domani sera l’Argentina di Sampaoli e Messi affronterà in un’amichevole allo stadio Olimpico di Madrid la Spagna guidata da Lopetegui.
Dal fronte spagnolo, dove la nazionale argentina si trova per il match di domani sera, il CT dell’Albiceleste ha rilasciato alcune dichiarazioni in conferenza toccando anche il tasto Dybala, non convocato per queste amichevoli premondiali, esclusione che ha fatto molto discutere in questi giorni.
Intervenuto in conferenza stampa, Jorge Sampaoli ha affermato: ” L’80% della lista per i mondiali è praticamente fatta. Potrebbero esserci però delle modifiche e Paulo è molto presente nella mia testa“, riaprendo in questo modo una porta all’attaccante della Juventus.

Il CT ci ha tenuto poi a spiegare il motivo per cui il numero 10 bianconero non ha preso parte a questa spedizione: “Dybala non ha preso parte a queste amichevoli perché abbiamo scelto altri giocatori da osservare“.
Altro grande escluso dalla lista dei convocati per le due uscite contro l’Italia e la Spagna è Mauro Icardi su cui però Sampaoli non sembrerebbe avere molti dubbi e a quanto pare, almeno fino ad oggi, non rientrerebbe nei piani del tecnico argentino: “Per Icardi valutiamo al momento. Non è uno di quei giocatori che generano dubbi sul fatto se deve venire o meno“.

Leggi anche:  Serie A, scomparsa di Astori: iniziativa della Lega in suo ricordo

Per i Mondiali in Russia l’unico a cui la nazionale argentina non rinuncerebbe mai è Lionel Messi, fermatosi per un’affaticamento muscolare prima dello scontro con l’Italia, ma molto probabilmente in campo domani contro la Roja.Messi proverà a trainare la sua squadra più avanti possibile in Russia, e anche di lui si è parlato in conferenza: “So di dover allenare il miglior giocatore della storia. E’ una responsabilità ma anche un grande piacere. Avere Messi nella propria squadra è quello che chiunque vorrebbe” il tecnico ha poi aggiunto sulla Pulce: “Messi ha una pistola puntata alla tempia: se non vince i mondiali parte il colpo“.
E proprio il numero 10 del Barcellona ha espresso delle dichiarazioni sull’esclusione di Dybala, visto che era stato tirato in ballo proprio dal suo connazionale dopo aver preso conoscenza della sua esclusione: “Giochiamo entrambi nella stessa posizione, nulla da chiarire“.

  •   
  •  
  •  
  •